Casa ad 1 euro: come diventare proprietari solo ristrutturando

Casa ad 1 euro è il progetto contro lo spopolando di alcuni centri. Di seguito una breve guida su come comprare casa spendendo solo un euro, ma ristrutturando.

Casa ad 1 euro: come funziona il progetto

Acquistare casa ad prezzo simbolico di un euro, non è un sogno, ma una realtà. Si chiama progetto “Casa ad 1 Euro” e vi hanno aderito molti comuni italiani, e non solo. Infatti, comprare casa spendendo solo 1 euro è possibile grazie a degli accordi con i comuni aderenti. Spesso si tratta di luoghi che stanno lottando contro lo spopolamento del centro urbano. E attraverso questa iniziativa possono invogliare i giovani ad aprire anche attività turistiche e ricettive. Si tratta spesso di villini, casa o interi edifici destinati all’abbandono oppure alla demolizione. Ma che grazie a questa iniziativa potrebbero riprendere nuova vita. E’ molto probabilmente questo la motivazione che ha spinto molti sindaci dei Comuni di graziosi borghi ad aderire al progetto. Inoltre è un bene riqualificare il centro storico mettendo in vendita immobili antichi inutilizzati.

Chi può accedere al bando?

I bandi per la vendita a solo 1 euro di un immobile vengono predisposti dai comuni che hanno aderito al progetto. In linea generale possono partecipare tutti. Ma nel dettaglio si precisa che possono comprare casa ad un prezzo simbolico:

  • privati cittadini italiani, comunitari ed extracomunitari;
  • Imprese, società o consorzi che abbiano come oggetto sociale la gestione di immobili ad uso turistico e ricettivo. Tali enti dovranno risultare iscritti alla C.C.I.A.A. per scopi relativi al progetto in questione, e dovranno risultare il regola col pagamento dei contributi previdenziali.

Si parla di società che si occupano anche di promuovere il turismo. In particolare si ha gestione di una casa vacanze in forma imprenditoriale quando si gestiscono con locazioni turistiche più di 3 immobili per ogni Comune. Spesso si identificano questa categoria di società come “esperti nelle locazioni brevi“. Brevi appunto perché sono sotto i 30 giorni. E legati più altro al mondo turistico e ricettivo, turisti che scelgono formule diverse rispetto a quelle alberghiere o all inclusive.

Casa ad 1 euro: le condizioni per l’acquisto

Gli immobili vendono ceduti in donaziona al Comune che tramite appositi bandi li rivende alla cifra di un euro. Ma la vendita è gravata da alcune condizioni, che potremmo così riassumere:

  • l’acquirente deve garantire la ristrutturazione dell’immobile entro 365 giorni dall’acquisto, con un valore minimo di 25-20 mila euro;
  • i lavori devono essere avviati entro due mesi dall’ottenimento dei permessi;
  • saranno a carico dell’acquirente tutte le spese di atto notarile, registrazione, accatastamento e volture;
  • l’acquirente deve stipulare una polizza fideiussoria di 5 mila euro della durata di tre anni a garanzia dell’operazione e del Comune. Se tutto procederà come da accordi la fideiussione verrà restituita.

E’ possibile godere del bonus ristrutturazione?

Si è possibile non solo comprare casa ad un euro, ma anche ristrutturarla utilizzando i bonus attualmente attivi. Infatti grazie alla legge di Bilancio 2019 sono state erogate fino al 31 dicembre 2021 queste agevolazioni. Tuttavia tutti i contribuenti possono godere sulle detrazioni Irpef, che garantiscono i bonus. Infatti grazie al Superbonus 110%, sismabonus ed ecobonus previsti per il 2021, si potranno avere detrazioni per una spesa massima di 96.000 euro. Ma gli interventi devono riguardare:

  • ristrutturazione edilizia;
  • manutenzione straordinaria;
  • restauro e risanamento conservativo.

Infine come se già tutte le agevolazioni non bastassero, è anche possibile richiedere l’IVA agevolata e le detrazioni sugli interessi passivi sui mutui. Perché anche società, oltre alle persone fisiche, possono richiedere dei mutui per il pagamento di tutte le ristrutturazioni. Comunque sia resta valido anche lo sconto in fattura e la cessione del credito.

Dov’è possibile comprare casa?

Sul ufficiale casa1euro.it è presente l’elenco completo dei Comuni dove è possibile acquistare casa:

  • Oyace (Aosta) – Valle D’Aosta;
  • Augusta (Siracusa) – Sicilia;
  • Biccari (Foggia) – Puglia;
  • Castropignano (Campobasso) – Molise;
  • Laurenzana (Potenza) – Basilicata;
  • Santo Stefano di Sessanio (L’Aquila) – Abruzzo;
  • Taranto – Puglia;
  • Racalmuto (Agrigento) – Sicilia;
  • Mussumeli (Caltanissetta) – Sicilia;
  • Troina (Enna) – Sicilia;
  • Rose (Cosenza) – Calabria;
  • Itala (Messina) – Sicilia;
  • Teora (Avellino) – Campania;
  • Bisaccia (Avellino) – Campania;
  • Milano – Lombardia;
  • Montresta (Oristano) – Sardegna;
  • Cammarata (Agrigento) – Sicilia;
  • Caprarica di Lecce (Lecce) -Puglia;
  • Saponara (Messina) – Sicilia;
  • Bivona (Agrigento) – Sicilia;
  • Borgomezzavalle (Verbano Cusio Ossola) – Piemonte;
  • Sambuca (Agrigento) – Sicilia;
  • Cantiano (Pesaro Urbino) – Marche;
  • Zungoli (Avellino) – Campania;
  • Fabbriche di Vergemoli (Lucca) – Toscana;
  • Ollolai (Nuoro) – Sardegna;
  • Nulvi (Sassari) – Sardegna;
  • Gangi (Palermo) – Sicilia;
  • Regalbuto (Enna) – Sicilia;
  • Salemi (Trapani) – Sicilia;
  • Lecce nei Marsi (L’Aquila) – Abruzzo;
  • Patrica (Frosinone) – Lazio;
  • Termini Imerese (Palermo) – Sicilia;
  • Montieri (Grosseto) – Toscana
Informazioni su Francesca Cavaleri 159 Articoli
Nella vita sono una piccola imprenditrice nel settore immobiliare. Ho una laurea con specializzazione in Economia e direzione aziendale, ottenuta presso la facoltà di Catania con il massimo dei voti. Mi piace scrivere articoli online, per questo ho avviato da circa 4 anni vari progetti portati a termine con successo. Il saper comunicare credo che sia un'arma vincente. Attualmente sono coordinatrice di ItValverde, in cui raccontiamo le eccellenze del territorio. Amo la mia terra, il sole, il mare, la mia famiglia e gli animali. La vita è troppo breve pertanto cerco di viverla nel migliore dei modi.