Ristrutturazione: si possono cumulare più bonus casa?

Sono cumulabili i bonus edilizi?

Il Superbonus 110% è certamente l’agevolazione fiscale a cui i contribuenti ambiscono per ristrutturare la propria casa, in quanto la più vantaggiosa. Tuttavia, non tutti sono in possesso dei requisiti necessari per poterne beneficiare. Ma i bonus casa sono tanti, per la precisione otto, e ci si chiede se e quali sono cumulabili per rendere più conveniente la ristrutturazione.

Bonus casa 2021: sono cumulabili?

Oltre al già citato Superbonus 110%, esistono altri incentivi fiscali cui poter beneficiare per ristrutturare o mettere in sicurezza l’immobile: l’ecobonus, il sismabonus, il bonus ristrutturazioni, il bonus facciate, il bonus idrico, il bonus mobili ed elettrodomestici, il bonus verde.

In linea di massima, i vari bonus sono cumulabili in quanto ognuno di loro segue una propria procedura burocratica e prevede un particolare lavoro di ristrutturazione. Ciascun lavoro prevede un  tetto massimo di detraibilità fiscale e non è prevista una soglia massima limite generale. In sede di dichiarazione dei redditi, si potranno portare in detrazione i costi sostenuti l’anno precedente.

E’ ovvio che nessun intervento relativo al bonus spettante può usufruire di una doppia agevolazione fiscale. C’è da sottolineare che non si può beneficiare del superbonus 110% per lavori di ristrutturazione immobiliare, se non per scopi di riqualificazione energetica. Ma adesso, andiamo a vedere di cosa si tratta.

Superbonus 110%

Il Superbonus al 110% è valido fino al 30 giugno 2022 (in alcuni casi fino al 31/12/2022), la cui fruizione è vincolata da interventi trainanti ma anche da quelli trainati.

Il bonus al 110% si applica ai lavori eseguiti con almeno uno degli interventi trainanti che riguarda l’isolamento termico, la sostituzione degli impianti di climatizzazione invernale, fermo restando che ciò porti ad una riqualificazione energetica di due classi, fino alla massima. Infine, i lavori antisismici.

Per quanto concerne gli interventi trainati, il Superbonus al 110% si può ottenere se eseguiti contestualmente a uno dei lavori trainanti sopra indicati. Quindi, interventi di efficientamento energetico e installazione di colonnine per la ricarica di veicoli elettrici.

Altri interventi che consentono di ottenere il Superbonus al 110%, purché eseguiti in modo congiunto ai lavori trainanti, sono rappresentati dall’installazione di pannelli solari fotovoltaici connessi alla rete elettrica e da quella contestuale o successiva di sistemi di accumulo integrati negli impianti solari fotovoltaici.

Tuttavia, sono escluse dal bonus 110% le abitazioni signorili, le ville e i castelli. Per essere più precisi, a tutti gli immobili di categoria catastale A1, A8 e A9.

LEGGI ANCHE: Superbonus 110%: le linee guida per accedere all’agevolazione

LEGGI ANCHE: Superbonus 110%: quali sono le spese non detraibili?

Sismabonus

I lavori che migliorano l’antisismicità dell’edificio rientrano nel Sismabonus. Se l’intervento porta al miglioramento di almeno una classe di rischio sismico, la detrazione è compresa tra il 70% e l’85% ed è calcolata su un ammontare complessivo di 96.000 euro per unità immobiliare e viene erogata con cinque rate annuali dello stesso importo. La detrazione scende al 50% in assenza del mancato miglioramento di una classe sismica.

Bonus facciate

Questo bonus casa è valido per tutto il 2021. Chi fruisce del bonus facciate beneficia di una detrazione pari al 90% delle spese sostenute. Possono usufruirne i lavoratori dipendenti, i titolari di partita IVA e i soggetti IRES. Tra i destinatari ci sono anche gli inquilini di case in locazione.

Gli interventi inerenti al bonus facciate sono di recupero e restauro a prescindere dalla categoria catastale cui appartiene l’immobile, tutto ciò che rappresenta manutenzione ordinaria.

Bonus idrico

Si può fruire del bonus idrico fino al 31 dicembre 2021. Esso è pari a 1.000 euro per le persone fisiche e a 5.000 euro per gli esercizi commerciali. Rientrano in codesto bonus casa, tutti gli acquisti che favoriscono un minore consumo di acqua (lavandini, rubinetti, doccia etc.).

Ecobonus

Tale bonus casa viene ottenuto dai contribuenti che effettuano lavori di risparmio energetico, il cui pagamento è diviso in dieci rate annuali. La detrazione fiscale è compresa tra il 50% e il 65% a seconda dell’intervento, ma tutti mirati alla riqualificazione energetica dell’edificio. Ad esempio, l’installazione di pannelli solari, la sostituzione di infissi o di impianti di climatizzazione invernale, i lavori di coibentazione delle superfici esterne dell’edificio piuttosto che l’uso di dispositivi multimediali di controllo, per esempio del riscaldamento.

Bonus mobili ed elettrodomestici

Valido per tutto il 2021, il bonus mobili consente di detrarre il 50% dei costi sostenuti in 10 rate annuali fino a 16.000 euro, per lavori di ristrutturazione e acquisto mobili nuovi o elettrodomestici di classe A e A+ (frigoriferi, forni, lavatrici, lavasciuga, lavastoviglie, piani di cottura elettrici).

Bonus verde

E’ possibile beneficiare del bonus verde che prevede una detrazione fiscale del 36% in 10 quote annuali, sulle spese sostenute con tetto massimo di 5.000 euro, per la sistemazione a verde di aree scoperte private di edifici, comprese pertinenze, recinzioni, impianti di irrigazione, realizzazione di pozzi, le coperture a verde e i giardini pensili. Rientrano di codesta agevolazione anche gli interventi straordinari su un intero giardino o area interessata per la sistemazione a verde nuova o al rinnovamento dell’esistente.

Bonus ristrutturazioni

Fruibile fino al 31 dicembre 2021, il bonus ristrutturazioni è sicuramente il più utilizzato in quanto maggiormente apprezzato. La detrazione è pari al 50% può beneficiarne il contribuente che effettua lavori di manutenzione ordinaria in unità immobiliare singole o di manutenzione straordinaria in condomini. Il limite massimo di spesa è di 96.000 euro.

LEGGI ANCHE: Bonus casa con cessione del credito: guida alle detrazioni

Informazioni su Carmine Orlando 202 Articoli
Nato a Milano nel 1971 ma campano d'adozione, ho sempre avuto una grande passione per la scrittura, pur lavorando come libero professionista in altri settori. La scoperta del Web Copywriting e il vasto quanto complesso mondo della SEO mi ha conquistato, tanto da aver intrapreso un lungo percorso di formazione a aver trasformato un hobby in una fonte primaria di guadagno. Sono stato per anni coordinatore della redazione per CentroMeteoItaliano.it, ho collaborato con Money.it, con Notizieora.it e con BlastingNews.com.