Come si fa a prendere il patentino da agente immobiliare?

Cosa fare per ottenere il patentino di agente immobiliare

L’attività di intermediazione compiuta dall’agente immobiliare è da sempre molto rilevante per chi deve acquistare casa e chi deve venderla. Lo scopo principale è avvicinare le due parti, soprattutto agendo sul prezzo, ma occupandosi di tutte le pratiche burocratiche e della propria capacità, al fine di chiudere la compravendita per la soddisfazione di entrambi.

A tal proposito, non si può evitare di parlare di patentino di agente immobiliare, di come lo si ottiene e a cosa serva. Quale percorso dovrà seguire il futuro agente immobiliare per ottenerlo e a quale costo?

Il patentino dell’agente immobiliare

L’agente immobiliare ha bisogno di essere abilitato per fungere da intermediatore nel tentativo di portare a buon fine l’affare tra il venditore e l’acquirente, tentando soprattutto con grande professionalità di restare imparziale.

Per svolgere l’attività di agente immobiliare conseguendo il patentino relativo, si deve frequentare un corso di abilitazione tenuto dalla CCIAA – Camera di Commercio-, dalle associazioni di categoria o da enti autorizzati). Inoltre, va presentata alla CCIAA e, una volta superato l’esame con esito positivo, chiedere l’iscrizione al Registro di competenza.

In cosa consiste il corso

Per ottenere il patentino di agente immobiliare ci sono due percorsi tra cui scegliere:

  1. Dimostrare di aver lavorato presso un’agenzia immobiliare riconosciuta per un periodo minimo di due anni;
  2. Superare il corso per diventare agente immobiliare, tenendo il corso tenuto dalla CIIAA . Camera di Commercio-, dalle associazioni di categoria o da enti autorizzati. Chi può rilasciare l’attestato di frequenza che deve essere consegnato alla Camera di Commercio, ti permette anche di prenotare l’esame per conseguire il patentino.

L’esame

Per affrontare l’esame è previsto svolgere due prove scritte e una orale finale. Le materie oggetto delle prove d’esame sono rappresentati da elementi di diritto civile, tributario e urbanistico, da nozioni sull’attività di mediatore, da finanziamenti e mutui e infine da adempimenti fiscali.

Il mancato buon esito dell’esame, presuppone la possibilità di rifare la domanda dopo almeno sei mesi.

Agente immobiliare: requisiti per affrontare il corso

Per diventare agente immobiliare si deve essere in possesso di specifici requisiti:

  • essere cittadino europeo oppure avere un permesso di soggiorno se si è extracomunitari;
  • essere maggiorenne;
  • aver conseguito il diploma di maturità o il diploma rilasciato da un istituto professionale dopo il triennio;
  • avere la fedina penale immacolata.

Il possesso di tali requisiti consente la frequentazione del corso di formazione che ha lo scopo di rilasciare l’abilitazione alla professione e quindi di fare l’esame per l’iscrizione alla Camera di Commercio in veste di agente immobiliare.

Titolo di studio

Per quanto concerne il titolo di studio conseguito, l’esame di abilitazione lo prevede e per conseguirlo è necessario aver compiuto 18 anni di età. In realtà, abbiamo specificato come possa andare bene anche il conseguimento di un diploma triennale purché rilasciato da un istituto professionale. Infatti, la legge che elenca i requisiti necessari per l’esercizio della professione richiede il diploma di scuola media superiore di secondo grado, senza specificare se della durata di tre o cinque anni.

Chi ha solamente la terza media può fare l’agente immobiliare?

Come già anticipato, non può. Tuttavia, può aprire un’agenzia immobiliare in società con una persona diplomata come richiesto e che sia abilitata alla professione. Inoltre, può frequentare una scuola, anche serale, per ottenere almeno il diploma triennale.

E’ d’obbligo sottolineare che ad oggi non esiste alcun ordine degli agenti immobiliari, quindi, nessun ruolo, elenco, registro o albo, ma solo un’iscrizione al REA (Repertorio Economico Amministrativo) tenuto dalla Camera di Commercio dopo aver seguito la seguente procedura:

  • Frequenza di un corso di abilitazione;
  • Superamento dell’esame, esame da fare sempre presso la Camera di Commercio.

Cosa fare per ottenere il patentino?

Per ottenere il patentino agente immobiliare si deve contattare la Camera di Commercio della zona e chiedere se si terranno corsi per agenti affari in mediazione validi per la professione di agente immobiliare. Nel caso la Camera di Commercio non abbia nulla in programma, bisogna chiedere l’elenco degli enti accreditati allo svolgimento del corso. Solitamente, codesta lista è reperibile anche sul sito della CCIA provinciale. E’ possibile che sia disponibile un corso online da frequentare.

Iscrizione all’esame

Al termine del corso ci si può iscrivere all’esame presso la Camera di Commercio della città. Ecco quali sono i documenti da presentare:

  • Fotocopia documento di identità;
  • Fotocopia codice fiscale;
  • Modulo di domanda compilato, scaricabile dal sito ufficiale della Camera di Commercio;
  • Marca da bollo da 16 euro da apporre al modulo di domanda;
  • Bollettino di versamento di 77 euro alla Camera di Commercio territorialmente competente;
  • Modulo di domanda e dati da inserire nel bollettino reperibile sempre sul portale internet della CCIAA zonale, oppure è possibile scaricarli via online o ancora ritirarli di persona presso la CCIAA.

I costi da sostenere

Per l’iscrizione al REA tenuto dalla CCIA, occorre apporre sulla domanda d’esame una marca da bollo da 16 euro e provvedere al versamento di 77 euro con bollettino postale; per un totale quindi di 93 euro. E questo rappresenta il costo per la domanda d’esame e iscrizione alla CCIAA.

La preparazione del corso all’esame può costare dai 700 ai 1.000 euro e potrà essere seguito in qualunque regione d’Italia, anche se l’esame deve sempre essere sostenuto presso la CCIA competente di zona.

Patentino e attestato: differenza

Non bisogna confondere il patentino per agente immobiliare con l’attestato. Quest’ultimo rappresenta solo il certificato rilasciato dalla scuola di formazione al termine del corso per agente immobiliare. Una volta conseguito tale attestato, si può presentarlo alla Camera di Commercio per iscriversi all’esame, insieme a tutti gli altri documenti di cui abbiamo già parlato sopra.

Durata

I titoli per agente di affari in mediazione sono a titolo definitivo, quindi, non hanno una scadenza. Tuttavia, la Camera di Commercio può sempre controllare che il possessore sia ancora in regola con tutti i requisiti richiesti al fine di poter esercitare la professione.

Informazioni su Carmine Orlando 325 Articoli
Nato a Milano nel 1971 ma campano d'adozione, ho sempre avuto una grande passione per la scrittura, pur lavorando come libero professionista in altri settori. La scoperta del Web Copywriting e il vasto quanto complesso mondo della SEO mi ha conquistato, tanto da aver intrapreso un lungo percorso di formazione a aver trasformato un hobby in una fonte primaria di guadagno. Sono stato per anni coordinatore della redazione per CentroMeteoItaliano.it, ho collaborato con Money.it, con Notizieora.it e con BlastingNews.com.