Manovra, tra emendamenti approvati e bocciati fino ad ora

La manovra arriverà alla camera per l’approvazione finale il 28 dicembre 2021. Vediamo però quali sono gli emendamenti approvati.

Manovra, gli emendamenti approvati

Nella manovra, il Superbonus 110% è un difficile nodo da sciogliere. Il motivo è semplice, il testo sembra non rispecchiare a piano quanto discusso tra governo e maggioranza nei giorni scorsi. Comunque sia è ok sul togliere il vincolo del tetto Isee per le villette. Tetto massimo prima previsto per 25 mila euro, poi con ipotesi di innalzamento a 40mila, adesso definitivamente tolto.

Mentre confermato l’innalzamento del tetto massimo del bonus mobili a 10 mila euro. Mentre il superbonus sisma è stato prorogato fino al 2025. Ed ancora ci sarà la possibilità di pagare a 180 giorni le cartelle esattoriali notificate dall’Agenzia delle entrate, nel primo trimestre del 2022. Tuttavia è quindi mettersi in regola entro la fine del mese di settembre. Inoltre sono previsti anche fondi per la risoluzioni dei problemi alla persona come l’autismo e i disturbi alimentari. Infine per le aziende vi è la possibilità dello sgravio contributivo del 110% per i contratti di apprendistato.

Manovra, bonus per chi abbatte le barriere architettoniche

Previsto un bonus del 75% per chi abbatte le barriere architettoniche. Una novità importante che permette di rendere più agile la vita dei diversamente abili. Tra i lavori ammessi vi sono l’installazione di montacarichi, ascensori ed interventi di automazione degli impianti. Tuttavia sono comprese anche le spese di sostituzione e smantellamento del vecchio impianto.

Il bonus dovrebbe consistere in una detrazione in 5 anni con scaglioni differenti in base alla tipologia di edificio. In particolare 30 mila euro per gli appartamenti in edifici grandi (maggiori di 8 unità), 40 mila euro ad appartamento nei piccoli condomini e 50 mila euro per le villette. Infine le spese devono essere state sostenute dal 1 gennaio al 31 dicembre 2022.

Tutti gli spot che arriveranno con la nuova legge

Stop della tassa sui tavoli fino al 31 marzo per i locali che potranno appunto sfruttare lo spazio esterno dei locali come bar e ristoranti. Inoltre, una vittoria per gli animalisti. Infatti con la manovra scatta il divieto di allevamento, riproduzione in cattività e uccisione di visoni, volpi, procioni, cincillà e animali di qualsiasi specie utilizzati per ricavarne pelliccia. 

I lavori sulla manovra proseguiranno anche nelle giornate del 28, 29 e 30, Anche se rimane l’ipotesi di spingersi fino al 31 dicembre qualora ve ne fosse bisogno, anche perché sarebbe l’ultimo giorno utile per l’approvazione definitiva.

 

 

 

Informazioni su Francesca Cavaleri 556 Articoli
Nella vita sono una piccola imprenditrice nel settore immobiliare. Ho una laurea con specializzazione in Economia e direzione aziendale, ottenuta presso la facoltà di Catania con il massimo dei voti. Mi piace scrivere articoli online, per questo ho avviato da circa 4 anni vari progetti portati a termine con successo. Il saper comunicare credo che sia un'arma vincente. Amo la mia terra, il sole, il mare, la mia famiglia e gli animali. La vita è troppo breve pertanto cerco di viverla nel migliore dei modi.