Contributi a fondo perduto 2022: beneficiari per codice ATECO

contratti di solidarietà

Col decreto Sostegni ter, via ad una nuova tornata di aiuti per alcuni settori lavorativi. Nuova tornata di contributi a fondo perduto per il commercio. Ma niente a che vedere con i contributi erogati precedentemente, con gli altri decreti emergenziali del governo italiano.

I contributi a fondo perduto sono solo per determinate attività, e circoscritti al possesso di un determinato Codice ATECO.

Cosa prevede per il fondo perduto il nuovo decreto Sostegni

Nuovi aiuti alle attività colpite dalla crisi e dalla riduzione di fatturato e corrispettivi. Un nuovo fondo perduto 2022 è quanto stabilisce il nuovo decreto Sostegni.

Ma torna come fattore discriminante il codice ATECO. Per poter beneficiare dei nuovi contributi a fondo perduto previsti dal decreto Sostegni ter, serve che l’attività abbia subito una riduzione del fatturato in misura pari quanto meno al 30%.

Inoltre deve trattarsi di imprese con una mole di ricavi inferiori ai 2 milioni di euro.

In attesa che la nuova tornata di aiuti venga ufficializzata dalla canonica circolare esplicativa del Ministero dello Sviluppo Economico e che ottenga il via libera della Commissione Europea, va sottolineato che l’anno di riferimento su cui calcolare sia la riduzione di fatturato che il limite dei ricavi annui è il 2019.

Quali le attività che verranno finanziate dai nuovi contributi?

Ripetiamo, nulla ancora operativo in attesa dei necessari interventi del Mise (Ministero dello Sviluppo Economico) e della Commissione UE. Ciò che si sa è che sono o settori maggiormente colpiti dalla crisi economica collegata all’emergenza pandemica quelli che rientreranno nel novero delle attività potenzialmente beneficiarie del nuovo contributo a fondo perduto.

Col decreto Sostegni inevitabile che si sia arrivati a prevedere nuove agevolazioni per determinati settori, oltre al potenziamento dei precedenti provvedimenti.

Si parte per esempio, con la creazione di un fondo ad hoc per il rilancio delle attività commerciali al dettaglio. Dotazione importante per questo nuovo fondo, nella misura di 200 milioni di euro.

Sempre i ricavi e le perdite alla base degli aiuti

E da lì che si attingerà per l’erogazione dei nuovi contributi, differenziati come importo, in base ai ricavi e al calo di fatturato registrato in questo 2021 rispetto al 2019.

La percentuale spettante a ciascuna azienda sarà rapportata alla seguente tabella:

  • 60% della differenza tra fatturato 2019 e fatturato 2021 per imprese con ricavi fino a 400.000 euro;
  • 50% della differenza tra fatturato 2019 e fatturato 2021 per imprese con ricavi sopra i 400.000 euro e fino ad un milione di euro;
  • 40% della differenza tra fatturato 2019 e fatturato 2021 per imprese con ricavi sopra uno e fino a due milioni di euro.

Codici Ateco, l’elenco per rientrare tra i beneficiari del nuovo fondo perduto

Resta il problema delle risorse. Il decreto Sostegni infatti prevede che  qualora la dotazione finanziaria non basta, il contributo a fondo perduto potrebbe essere ridotto in misura proporzionale ai soldi disponibili.

Come detto in precedenza, la platea degli aventi diritto è basata sui codici ATECO. Nello specifico i contributi a fondo perduto del nuovo decreto Sostegni ter saranno destinati a:

  • Commercio al dettaglio in altri esercizi non specializzati codice Ateco 47.19;
  • Commercio al dettaglio di carburante per autotrazione in esercizi specializzati codice Ateco 47.30;
  • Commercio al dettaglio di apparecchiature audio e video in esercizi specializzati codice Ateco 47.43;
  • Commercio al dettaglio di altri prodotti per uso domestico in esercizi specializzati codice Ateco 47.5;
  • Commercio al dettaglio di articoli culturali e ricreativi in esercizi specializzati codice Ateco 47.6;
  • Commercio al dettaglio di articoli di abbigliamento in esercizi specializzati codice Ateco 47.71;
  • Commercio al dettaglio di calzature e articoli in pelle in esercizi specializzati codice Ateco 47.72;
  • Commercio al dettaglio di cosmetici, di articoli di profumeria e di erboristeria in esercizi specializzati codice Ateco 47.75;
  • Commercio al dettaglio di fiori, piante, semi, fertilizzanti, animali domestici e alimenti per animali domestici in esercizi specializzati codice Ateco 47.76;
  • Commercio al dettaglio di orologi e articoli di gioielleria in esercizi specializzati codice Ateco 47.77;
  • Commercio al dettaglio di altri prodotti (esclusi quelli di seconda mano) in esercizi specializzati codice Ateco 47.78;
  • Commercio al dettaglio di articoli di seconda mano in negozi codice Ateco 47.79;
  • Commercio al dettaglio ambulante di prodotti tessili, abbigliamento e calzature codice Ateco 47.82;
  • Commercio al dettaglio ambulante di altri prodotti codice Ateco 47.89;
  • Altro commercio al dettaglio al di fuori di negozi, banchi o mercati codice Ateco 47.99.
Informazioni su B. A. 263 Articoli
Sindacalista, operatore di Caf e Patronato, esperto in materia previdenziale, assistenziale, lavorativa e assicurativa. Da 25 anni nel campo, appassionato di scrittura e collaboratore con diversi siti e organi di informazione.