Salasso bollette, alcuni consigli per consumare meno energia

Il Salasso bollette è direttamente arrivato nelle tasche degli italiani. Dunque alcuni consigli per cercare di consumare meno energia.

Salasso bollette, evitare lo stand-by

Il Caro bollette sta davvero diventando un problema molto evidente. Nelle case degli italiani sono arrivate le prime bollette che risentono del peso dei rincari. Bollette che paragonate a quelle dello stesso periodo dell’anno scorso, vedono un incremento di circa 40-50 euro in media. Facendo un breve calcolo, moltiplicando questi importi per i vari bimestri che ci aspettano, ci si rende conto del peso che le famiglie dovranno sopportare, se le cose non cambieranno.

A questo punto occorre cercare di ridurre il consumo di energia elettrica, già dalle piccole cose in casa. Il primo passo è quello di evitare lo stand-by degli elettrodomestici come la tv. Una semplice abitudine è quella di lasciare in pausa la tv, o molti altri elettrodomestici, quando ci allontaniamo. Avete presente quelle lucette rosse, verdi, blu presenti per casa? Esatto quelle piccole spie consumano energia anche in maniera inutile. Ebbene spegnere completamente l’apparecchio o staccare la spina dalla corrente permette di risparmiare l’energia elettrica.

Stessa cosa anche per i cellulari, che senso ha tenerli sotto carica tutta la notte? Quando lo smartphone è scarico, è giusto metterlo sotto carica. Ma per caricarlo basta solo un’ora, quindi che senso ha lasciare acceso il carica batterie per tutta la notte? Basta spegnerlo, staccare la spina ed evitare gli sprechi. E’una piccola abitudine, ma se diventa quotidianità si può abbassare la bolletta dell’energia davvero.

Evitare gli sprechi, è tanto bella la luce naturale

Un altro consiglio è quello di utilizzare di più la luce naturale. Uno degli errori più comuni, sopratutto in inverno, è quello di non dare alla luce solare la giusta importanza. Ad esempio quando finisce di piovere, o il cielo non è nuvoloso aprire le imposte o tirare su le tapparelle, per permette al sole di entrare in casa. Perché? La luce naturale è molto meglio, non fa male agli occhi e soprattutto è gratis.

Inoltre quando si esce da una stanza, per passare ad un’altra, una buona abitudine è quella di spegnere la luce. Anche sostituire le lampadine classiche con quelle a led è una giusta mossa. Il grande vantaggio delle lampadine a LED è quello di avere la stessa intensità di illuminazione risparmiando però fino al 90% di energia elettrica. Inoltre, i dispositivi LED hanno una durata superiore rispetto alle lampadine a incandescenza e a quelle a risparmio energetico.

Salasso bollette, il corretto utilizzo delle fasce orarie

In casa la corrente elettrica ha un costo differente durante le diverse ore della giornata. La suddivisione delle 24 ore di una giornata in differenti fasce orarie del servizio elettrico nazionale deriva dalla diversa domanda da parte dei consumatori. Infatti durante il giorno, nella fascia di punta, la maggior punta delle persone e delle aziende utilizzano maggiore energia rispetto alla notte. Questo fa si che costi di più di giorno, mentre di meno di notte. Tuttavia le fasce orare si dividono così:

  • F1 da lunedì a venerdì dalle ore 8 alle 19, la fascia più costosa;
  • F2, da lunedì a venerdì dalle 7 alle 8 e dalle 19 alle 23. Sabato dalle 7 alle 23 fascia intermedia;
  • F3, dal lunedì al sabato dalle 2300 alle 7.00 e i giorni festivi ci sono le ore più economiche.

Ecco che concentrare l’uso della lavatrice o della lavastoviglie in queste ore più economiche, fa ridurre la bolletta di energia elettrica. Inoltre è meglio far partirle solo quando sono a pieno carico. E spesso non c’è nemmeno bisogno di utilizzare delle temperature troppo alte, che consumano solo più energia.

Alcuni consigli finali per ridurre gli sprechi

Per consumare meno energia può essere utile fare attenzione ad altre piccole cose. Ad esempio non aprire il forno a micro-onde mentre è in funzione. Quella dispersione di calore, non è altro che energia che si spreca nell’aria. Stessa cosa vale anche per il condizionatore. In particolare è consigliabile non aprire le finestre o le porte quando è acceso, sia quando c’è caldo o c’è freddo. Inoltre la modalità deumidificatore consuma di meno.

Inoltre prestare attenzione anche a quello che offre il mercato. Il passaggio al mercato libero è fissato per il primo gennaio 2024, come indicato anche dall’Arera. In questa data è previsto l’eliminazione del Servizio di Maggior tutela a favore di un mercato libero in cui sono previste davvero tante nuove offerte. Basta cercare un pò qualche promozione e magari utilizzare internet per qualche abbonamento interessante.

Ma se volete un consiglio, fate un giro per casa e spegnete tutte le luci e le spie, tutto in totale buio. Prendete le chiavi di casa ed uscite, godetevi una bella giornata all’area aperta o al mare, risparmierete energia, soldi, e ne godrà anche la salute. E poi per i più romantici, una bella cena a lume di candele, anche a casa ogni tanto può essere un gioco divertente anche per le famiglie e non solo per le coppie. Il Salasso bollette non fa dormire, ma piccoli accorgimenti nella quotidianità, possono davvero migliorare la vita oltre che evitare di prosciugare le tasche degli italiani.

 

 

 

Informazioni su Francesca Cavaleri 515 Articoli
Nella vita sono una piccola imprenditrice nel settore immobiliare. Ho una laurea con specializzazione in Economia e direzione aziendale, ottenuta presso la facoltà di Catania con il massimo dei voti. Mi piace scrivere articoli online, per questo ho avviato da circa 4 anni vari progetti portati a termine con successo. Il saper comunicare credo che sia un'arma vincente. Amo la mia terra, il sole, il mare, la mia famiglia e gli animali. La vita è troppo breve pertanto cerco di viverla nel migliore dei modi.