Assicurazione RC Auto, scadenze, sanzioni e copertura, ecco le cose da conoscere

assicurazione

Circolare con l’auto in Italia non ha altra via che mettersi in regola con la polizza sulla Responsabilità Civile. Infatti la Polizza RC Auto, come si chiama proprio la polizza sulla responsabilità civile verso terzi, è l’assicurazione obbligatoria che qualunque soggetto si mette alla guida di una auto, deve avere. Ma forse è meglio parlare di proprietari di auto, perché la polizza RC Auto è collegata al veicolo e non a chi lo guida. Resta il fatto che non essere coperti da questa assicurazione mette a rischio il proprietario dell’auto, sia dal punto di vista della sicurezza che da quello economico.

La polizza RC Auto cos’è

La polizza RC Auto è quell’assicurazione che copre i danni che un veicolo può causare a terzi, tanto alle cose che alle persone. In altri termini, si tratta di quella polizza che delega, dietro pagamento del relativo premio, la compagnia con cui è instaurato il contratto, a risarcire i danni alle vittime. Senza la polizza RC Auto non si può circolare dal momento che si è assoggettati alle pesanti sanzioni del Codice della Strada. La copertura della polizza riguarda sia i terzi trasportati che quelli in cui ci si imbatte durante la circolazione con la propria auto. Solo il conducente del veicolo non viene risarcito a seguito di sinistro con colpa propria, da parte dell’assicurazione RC Auto.

La durata della polizza e il periodo di tolleranza

In genere le polizze RC Auto hanno durata annuale. Poi, il pagamento del premio può avvenire in forma rateale, semestrale o trimestrale (ma anche mensile adesso, con addebito sul Conto Corrente). Esistono anche polizze temporanee, che durano meno di un anno ma che per costi sono nettamente più onerose delle polizze tradizionali. I genere le polizze RC Auto sono basate sul meccanismo del Bonus Malus. Si parte da classe 14 ed ogni anno che passa senza sinistri causati, si scende di una classe. Ogni sinistro causato invece ne fa salire di due. Più bassa è la classe di merito meno si paga. Nelle polizze temporanee il meccanismo non funziona. Per questo si tratta di polizze che vengono accese solo in casi particolari, per trasferire una auto da un posto all’altro o per qualsiasi altra esigenza momentanea del diretto interessato.

La polizza annuale copre l’assicurato oltre i 12 mesi. Infatti è previsto un periodo di tolleranza o di extra copertura che dura 15 giorni oltre la scadenza. In pratica si è coperti da assicurazione anche 15 giorni dopo la scadenza della polizza. Per cambiare compagnia di assicurazione non è necessaria disdetta, perché da anni ormai è stato cancellato il tacito rinnovo.

Multe e rischi nel circolare senza assicurazione RC Auto

Non essere coperti da una assicurazione sulla responsabilità civile verso i terzi espone il trasgressore a rischi economici in primis. Infatti in caso di sinistro se non esiste compagnia che deve risarcire il danno, sarà il responsabile del sinistro ad accollarsi le spese. A questo vanno aggiunte le sanzioni previste dal Codice della Strada. Il Codice recita testualmente che “chi circola senza la copertura assicurativa obbligatoria, quindi la RCA, è assoggettato alla sanzione amministrativa da  866 a 3.460 euro. Nei casi di recidiva, cioè per infrazioni commesse più volte in 24 mesi, le multe diventano da 1.732 a 6.920 euro, cioè raddoppiano. Per di più si applicano le sanzioni accessorie della sospensione della patente da uno a due mesi e del fermo amministrativo dell’auto per almeno 45 giorni. E il fermo amministrativo del veicolo con deposito preso le strutture previste, prevede che per lo sblocco, a premio assicurativo pagato con prova certa alle autorità, vada fato pagando le spese di prelievo, trasporto e custodia sostenute per il sequestro del veicolo e per il successivo fermo.

Informazioni su B. A. 305 Articoli
Sindacalista, operatore di Caf e Patronato, esperto in materia previdenziale, assistenziale, lavorativa e assicurativa. Da 25 anni nel campo, appassionato di scrittura e collaboratore con diversi siti e organi di informazione.