Cosa sono le garanzie accessorie nella polizza RCA

assicurazione

Quando si circola in auto bisogna essere assicurati. Questo perché la normativa vigente tutela i terzi trasportati e non.  In pratica tutti i danni che si possono causare alla guida del proprio veicolo tanto alle persone che alle cose sono assoggettati ad assicurazione sulla responsabilità civile. Si chiama polizza RCA, cioè responsabilità civile auto. Con questo genere di polizza ogni danno causato con colpa da parte di un automobilista viene risarcito dalla compagnia di assicurazione fino al massimale prestabilito. È evidente che i danni propri, sia alla propria auto che alla proprio persona non vengono mai risarciti alla polizza RC Auto. Ma ci sono tante garanzie accessorie che possono fare comodo ed essere inserite, naturalmente con un incremento di premio da pagare.

Perché si dovrebbero acquistare garanzie accessorie sulla polizza RC Auto?

Anche eventi particolari, rari ed eccezionali possono essere coperti da determinate polizze aggiuntive. Un tipico esempio è la polizza eventi atmosferici. Una polizza che copre i danni all’auto per via degli eventi atmosferici improvvisi ed imprevedibili come lo sono le grandinate, gli smottamenti, le frane e le alluvioni. Ogni volta che si verifica un evento del genere e ad essere colpita è l’auto, questa polizza offre un risarcimento dei danni. Stesso discorso per la polizza atti vandalici. Una tipica polizza che copre i danni al veicolo dovuti ad atti di vandalismo da parte di soggetti esterni. Una polizza che copre i graffi all’auto con un chiodo ma anche danni ben più gravi come la distruzione completa del veicolo da parte di atti di teppismo o vandalici.

I vetri dell’auto si possono rompere

Un’altra polizza che è molto diffusa ed è molto utilizzata, sempre per eventi particolari ed eccezionali è la garanzia cristalli. In questo caso ciò che copre questa polizza sono eventi quali la rottura del parabrezza o degli altri vetri dell’auto. Un sassolino, la caduta di qualche oggetto contundente che rompe i cristalli dell’auto danno diritto a risarcimento. Una garanzia questa spesso venduta con la garanzia assistenza, che garantisce il soccorso stradale in caso di avarie al veicolo. Ma l’assistenza può essere in diverse formule, e più si paga di premio aggiuntivo più servizi ci sono. Infatti molte polizze assistenza stradale danno anche il diritto all’auto sostitutiva.

La tutela legale può servire?

Non è raro finire con il fare causa quando si è coinvolti in un sinistro stradale. La controparte che accusa noi di essere i responsabili del sinistro e noi che la pensiamo in maniera diametralmente opposta. Oppure la compagnia che non vuole riconoscere il danno per anomalie sul sinistro o su altri aspetti del sinistro stesso o dell’assicurazione. Sono alcune delle motivazioni che portano a contenziosi  che in genere vengono risolti dinanzi a un giudice. E la difesa propria, da parte di un avvocato, in genere deve essere pagata a spese proprie. Ed in questo caso la polizza tutela legale consente al soggetto assicurato di coprire le proprie spese legali con l’assicurazione stessa. Sarà la compagnia presso cui sarà aperto il contratto infatti, a sopportare le spese legali per la difesa.

Garanzia infortunio del conducente

Senza dubbio una delle garanzie più diffuse a livello di auto è quella sulla tutela degli infortuni del conducente. Come detto prima, in caso di sinistro tutti sono coperti dalle polizze RCA ma tutti i danni a terzi trasportati e non. Ciò che non è protetto è il conducente. Nel caso in cui nel sinistro emergono danni alla propria persona, e del tutto evidente che il conducente non verrà risarcito in alcun modo. Solo aprendo una polizza infortunio si potrà ottenere il risarcimento dovuto in caso di danni alla propria persona.

Le polizze tutto incluso, come funzionano le Kasko e le mini Kasko

Se qualcuno cerca garanzie totali, a 360 gradi, le polizze esistono. Si tratta delle polizze più costose anche perché è più complete. Parliamo della Kasko o in forma minore, della mini Kasko. Questo genere di assicurazione si apre nel momento in cui l’auto comperata ha un certo valore. In genere, perché nulla vieta ad una persona che vuole stare tranquilla, di aprire questo genere di assicurazioni. Infatti grazie alla Kasko oltre ai danni ai terzi, vengono coperti tutti i danni sia al proprio veicolo che alla propria persona. La mini Kasko evidentemente ha meno garanzie proprio per questo ha un prezzo più accessibile ma non per questo meno esoso. In genere chi opta per la Kasko non ho necessità di aprire tutte le altre garanzie accessorie prima citate perché si tratta di una polizza completa a 360°.

Occhio ai massimali, alle clausole e alla franchigia

Naturalmente ogni tipo di garanzia cambia in base ai massimali da inserire sul contratto. In effetti i massimali sono la cifra massima che l’assicurazione paga in caso di sinistro. Per questo la compagnia e la polizza variano di prezzo e di coperture in base alla variazione dei massimali che incidono inevitabilmente anche sui premi da pagare. Come per la polizza RCA anche per le garanzie accessorie bisogna fare sempre molta attenzione a determinati fattori quali le clausole e le franchigie. La determinazione del premio   può variare da caso a caso.

Informazioni su B. A. 301 Articoli
Sindacalista, operatore di Caf e Patronato, esperto in materia previdenziale, assistenziale, lavorativa e assicurativa. Da 25 anni nel campo, appassionato di scrittura e collaboratore con diversi siti e organi di informazione.