Bonus 200 euro autonomi occasionali e co. co. co, come richiederlo

Il bonus 200 euro autonomi occasionali spetta anche ai collaboratori coordinati e continuativi, ecco come e quando richiederlo

Bonus 200 euro autonomi, alcune precisazioni

Ancora una volta ci sono delle differenze tra lavoratori dipendenti ed autonomi o professionisti. L’articolo 32 del DL 50/2022 il così detto Decreto aiuti, ha previsto un’indennità una tantum di 200 euro in favore dei lavoratori e pensionati. Ad oggi i pensionati l’hanno già preso nella pensione di luglio. I lavoratori dipendenti con la busta paga di luglio. Mentre ancora nulla è chiaro per gli autonomi o i liberi professionisti. Un contributo che dovrebbe aiutare le famiglie a far fronte al “caro vita” e all’inflazione che si attesta attorno gli otto punti percenutali.

Tuttavia un chiarimento arriva per gli autonomi occasionali e per i collaboratori coordinati e continuativi. Queste categorie di lavoratori possono tirare un sospiro di sollievo. Infatti entrambe le categorie potranno accedere al contributo, ma solo se avranno i giusti requisiti. A stabilirlo è la circolare numero 73 del 24 giugno 2022 l’INPS che detta i criteri per la domanda e l’ottenimento dei contributo, precisandone i criteri.

Bonus 200 euro autonomi occasionali e co.co.co.

Se da un lato il bonus 200 euro autonomi occasionali e co.co.co è realtà, dall’altro ci sono dei requisiti minimi da possedere. Al collaboratore coordinato e continuativo è richiesto che:

  • sia iscritto alla gestione separata INPS alla data del 18 maggio 2022;
  • il contratto di lavoro sia attivo alla data del 18 maggio 2022;
  • non si abbia un reddito derivante da tali prestazioni che sia superiore a 35 mila euro, per l’anno 2021;
  • non sia iscritto ad altre forme previdenziali obbligatorie.

Mentre il lavoratore autonomo occasionale sono richiesti altri requisiti:

  • non sia iscritto a altre forme previdenziali obbligatorie;
  • nel periodo compreso tra il primo gennaio 2021 e il 31 dicembre 2021 sia stato privo di partita IVA;
  • sia iscritto alla gestione separata INPS, sempre alla data del 18 maggio 2022;
  • abbia avuto l’accredito di almeno un contributo mensile per l’anno 2021.

Come presentare la domanda

I lavoratori dipendenti hanno firmato un modulo ufficiale, per ottenere il bonus 200 euro. Più che altro si tratta di un’autocertificazione sul possesso dei requisiti definiti dello stesso decreto. Così il lavoratore si assume la responsabilità delle proprie dichiarazioni consapevole che nel caso di dichiarazioni mendaci sarà recuperata l’indennità indebitamente corrisposta e saranno applicate sanzioni.

Mentre i lavoratori occasionali e i collaboratori coordinati e continuativi devono presentare la richiesta attraverso il sito INPS. Collegatandosi al sito occorre entrare nel proprio account attraverso lo SPID, la cata di identità elettronica o la Carta nazionale dei servizi. Una volta effettuato l’accesso occorre cliccare su Tutti i servizi.

Dal menù Prestazioni si accede a alla scheda Indennità una tantum 200 euro. Da qui in poi basterà seguire la guida ed inserire i dati mancanti, visto che già saranno presenti quelli in possesso dell’ente. Selezionando Accredito su IBAN, l’utente potrà scegliere dal menu a tendina le seguenti possibilità di accredito:

  • bonifico su conto corrente;
  • accredito su carta ricaricabile;
  • accredito su libretto postale.

Alla fine si arriverà al pulsante di Presenta domanda, ed il gioco è fatto. Sarà così anche per i lavoratori autonomi e professionisti? Ancora non si sa. Non sono state rese note le disposizioni per questa categoria di lavoratori, che comunque sono stati colpiti duramente a causa della pandemia da Covid-19.

 

 

Informazioni su Francesca Cavaleri 628 Articoli
Nella vita sono una piccola imprenditrice nel settore immobiliare. Ho una laurea con specializzazione in Economia e direzione aziendale, ottenuta presso la facoltà di Catania con il massimo dei voti. Mi piace scrivere articoli online, per questo ho avviato da circa 4 anni vari progetti portati a termine con successo. Il saper comunicare credo che sia un'arma vincente. Amo la mia terra, il sole, il mare, la mia famiglia e gli animali. La vita è troppo breve pertanto cerco di viverla nel migliore dei modi.