Nuova piattaforma INPS, per le pensioni nel settore pubblico

E’ nata la nuova piattaforma INPS per la gestione delle pensioni nel settore pubblico, ecco come funziona e le novità in merito.

Nuova piattaforma INPS, a cosa serve?

Andare in pensione prevede una trafila di documenti da svolgere, sempre dopo avere tutti i requisiti richiesti come l’età e gli anni di servizio. La Riforma sulle pensioni dovrebbe arrivare l’anno prossimo, a causa anche della caduta dal Governo Draghi. Ma nel frattempo arriva una novità per i pensionati pubblici.

Parte da Milano il nuovo portale multi servizio ASI dell’Inps. Il nuovo portale ha lo scopo di consolidare e potenziare l’interoperabilità tra le amministrazioni pubbliche e l’Inps. Soprattutto nelle attività propedeutiche alla definizione e alla liquidazione delle pratiche di pensione dei dipendenti pubblici. La piattaforma dovrebbe quindi semplificare ed ottimizzare i processi per ridurre i tempi di attesa per la definizione della prestazione.

Nuova piattaforma INPS, i servizi offerti

A.S.I consente alle amministrazioni di certificare e comunicare all’INPS la data e il motivo di cessazione del servizio del dipendente pubblico. Ma anche gli ultimi dati retributivi e le informazioni delle ritenute da applicare. Con l’Asi le amministrazioni possono anche:

  • verificare tutti gli atti amministrativi di concessione della pensione;
  • visualizzare le domande di pensione presentate all’INPS e lo stato di lavorazione liquidazione e/o riliquidazione della pensione;
  • effettuare con i servizi consulenti messi a disposizione dell’Inps e le simulazioni del diritto e dell’importo della pensione.

Ad oggi il servizio è solo per la città di Milano, per verificare la funzionalità e per capire se raggiunge gli obiettivi per cui è nata la piattaforma stessa.

Perché l’introduzione di questo servizio?

Dopo questo periodo di sperimentazione il nuovo portale potrebbe entrare a pieno servizio e diventare uno strumento di colloquio in tema di previdenza. Consentendo, così, a tutte le pubbliche amministrazioni di interagire con l’INPS in modo veloce. E comunque il servizio offerto dall’Istituto Nazione di previdenza sociale potrebbe permettere servizi e percorsi personalizzati per migliorare il rapporto con gli stessi utenti.

Sul sito dell’Inps è presente il comunicato che introduce la nuova piattaforma ASI-INPS che si ricorda solo essere prevista per i dipendenti pubblici. Mentre nulla è cambiato per i dipendenti del settore privato, che dovranno, almeno fino ad ora, svolgere la normale procedura.

 

 

 

 

 

 

Informazioni su Francesca Cavaleri 626 Articoli
Nella vita sono una piccola imprenditrice nel settore immobiliare. Ho una laurea con specializzazione in Economia e direzione aziendale, ottenuta presso la facoltà di Catania con il massimo dei voti. Mi piace scrivere articoli online, per questo ho avviato da circa 4 anni vari progetti portati a termine con successo. Il saper comunicare credo che sia un'arma vincente. Amo la mia terra, il sole, il mare, la mia famiglia e gli animali. La vita è troppo breve pertanto cerco di viverla nel migliore dei modi.