Bonus affitto giovani, ecco come funziona e come richiederlo

Il bonus affitto giovani è un aiuto economico destinato a chi vive in locazione, ma per ottenerlo occorre avere dei requisiti.

Bonus affitto giovani, cos’è e come funziona?

Il bonus affitto giovani è un valido aiuto per tutti coloro che vivono in un appartamento in affitto. E si perché dopo le vacanze estiva riparte un pò la solita vita. E così molti studenti universitari tornano nelle città per seguire i corsi e gli uffici riaprono a pieno ritmo. Di conseguenza c’è bisogno di immobili, o anche singole stanze in locazione, con un ulteriore esborso per le famiglie.

Tuttavia il bonus affitto giovani, voluto dal Governo Draghi (legge di bilancio 2022) vuole essere un aiuto per sostenere queste spese, visto che può essere usato sia per l’affitto di un intero immobile, ma anche per la locazione di singole stanze. L’agevolazione permette di recuperare una parte importante di quanto si spende per il pagamento del canone di locazione, indicato sul contratto stesso e concordato con il proprietario dell’immobile.

Bonus affitto giovani, i requisiti richiesti

Come voluto dal Governo Draghi, possono beneficiarne tutti coloro che hanno un età compresa tra i 20 e i 31 anni. Oltre la limite di età, esiste anche un limite economico. Infatti la soglia massima di reddito è pari a 15.493.71 euro annui. 

Altro requisito fondamentale e non derogabile è che occorre trasferire la residenza nel nuovo appartamento. Anche perché i dati vanno poi trasferiti all’Agenzia delle entrate in sede di registrazione del contratto. Tuttavia l’aiuto permette di ottenere una detrazione pari a 991.60 euro annui. Ma la somma può anche essere maggiore, in base al valore del canone locativo.

Questo avviene quando il canone di locazione ha un elevato importo, in questo caso il rimborso è calcolato in quantità equivalente al 20% del canone di locazione. Inoltre il quantitativo massimo che può raggiungere il rimborso sia pari a 2 mila euro nell’arco di dodici mesi.

Alcuni esempi pratici

Se si paga un affitto mensile di 350 euro, il canone locativo annuo è pari a 4.200 euro (350 euro x 12 mensilità). Il bonus affitto giovani spetta nella misura minima di 991,60 €, poiché il 20% di 4.200 €, uguale a 840 €, è inferiore all’importo minimo riconoscibile.

Mentre se si pagano 900 euro al mese, il canone locativo annuo è pari a 10.800 euro (900euro x 12 mensilità). Si ha diritto alla detrazione massima di 2.000 €, perché il 20% di 10.800 €, uguale a 2.160 €, supera l’importo massimo riconoscibile come detrazione (2.000 €).

In ogni caso per ottenere il bonus affitto giovani occorre richiedere la detrazione, insieme alla Dichiarazione dei redditi, presentata all’Agenzia delle entrate.

Informazioni su Francesca Cavaleri 719 Articoli
Nella vita sono una piccola imprenditrice nel settore immobiliare. Ho una laurea con specializzazione in Economia e direzione aziendale, ottenuta presso la facoltà di Catania con il massimo dei voti. Mi piace scrivere articoli online, per questo ho avviato da circa 4 anni vari progetti portati a termine con successo. Il saper comunicare credo che sia un'arma vincente. Amo la mia terra, il sole, il mare, la mia famiglia e gli animali. La vita è troppo breve pertanto cerco di viverla nel migliore dei modi.