Mail Agenzia delle entrate, alcune possono nascondere truffe

Le mail dell’agenzia delle entrate Riscossione, se non sono veritiere, possono creare parecchi problemi. Ecco quindi alcuni indirizzi da valutare.

Mail Agenzia delle entrate, il phishing ai contribuenti

L’agenzia delle entrate Riscossione ha negli ultimi mesi riscontrato dei problemi di phishing nei confronti di innumerevoli contribuenti. Si ricorda che il phishing è un tipo di truffa effettuata su internet. Il truffatore cerca di ingannare al vittima cercando di prendere i suoi dati personali, bancari o codici di accesso, fingendosi un ente pubblico o affidabile attraverso una comunicazione digitale.

Molti contribuenti hanno segnato all’Agenzia delle entrate Riscossione di aver ricevuto mail di questo tipo. In molti casi si trattava di “fasulle cartelle esattoriali” o richieste di pagamenti vari. Quindi in data primo settembre 2022 l’ente ha emesso un comunicato stampa per far fronte alla situazione.

Mail Agenzia delle entrate, il comunicato del primo settembre

Il comunicato del primo settembre indica gli indirizzi internet a cui prestare attenzione. In particolare non fanno parte dell’ente tutti gli indirizzi con queste caratteristiche:

Mittente: [email protected];

Oggetto: “Ricevuta di pagamento -Transazione n. NNNNNNNNNNNNNNNNNN” (con codice numerico variabile);

Corpo del messaggio: informazioni su un’operazione di pagamento effettuata on line andata a buon fine, con invito a visualizzare e conservare la relativa documentazione, accedendo ad un file allegato di tipo excel.

Il consiglio per proteggersi è quello di NON aprire il file in formato excel e non accedere inserendo dati personali. Inoltre non pagare nulla di quello indicato se prima non si è avuta una comunicazione ufficiale dall’Ente, tramite pec, o aver parlato con il personale d’ufficio.

Gli altri indirizzi sospetti ed estranei all’agenzia ci sono anche:

Le e-mail vengono diffuse:

  • dall’indirizzo notifica[email protected]t con oggetto “Notifica cartella di pagamento n. NNNNNNNNNNNNNN” (con codice numerico variabile), con informazioni sulla notifica di una cartella di pagamento e con invito a visualizzare la documentazione, accedendo ad un file excel allegato.
  • dall’indirizzo [email protected] con oggetto “Pagamento non avvenuto – Transazione n. xxxxxxxxxxxxxxx” (con codice numerico variabile) e con invito a visualizzare la documentazione, cliccando su un link oppure accedendo ad un file allegato.
  • dall’indirizzo [email protected] con oggetto “Rateizzazione del debito Agenzia delle entrate-Riscossione – Protocollo n. ARnnnnnnnnn” (con codice numerico variabile) con invito a visualizzare la documentazione, accedendo ad un file excel allegato denominato “RAV_ARnnnnnnnnn_DA_1_A_5.xlsm”.
  • dall’indirizzo r[email protected] con oggetto “Ricevuta di pagamento –Transazione n. 202207482135136311”.

Quando si riceve una mail di questo tipo è quindi meglio selezionare e cancellare tutto, evitando così di cadere in una truffa.

Informazioni su Francesca Cavaleri 716 Articoli
Nella vita sono una piccola imprenditrice nel settore immobiliare. Ho una laurea con specializzazione in Economia e direzione aziendale, ottenuta presso la facoltà di Catania con il massimo dei voti. Mi piace scrivere articoli online, per questo ho avviato da circa 4 anni vari progetti portati a termine con successo. Il saper comunicare credo che sia un'arma vincente. Amo la mia terra, il sole, il mare, la mia famiglia e gli animali. La vita è troppo breve pertanto cerco di viverla nel migliore dei modi.