Stufa a pellet, si può istallare in casa se si è in affitto?

La stufa a pellet è un’ottima alternativa al tradizionale riscaldamento a gas. Ma quando si è in locazione, è possibile istallarla?

Stufa a pellet, l’istallazione nel caso della locazione

La stufa a pellet si può istallare all’interno delle abitazioni senza alcun problema, purché si messa in un ambiente areato per la combustione. Tuttavia per cominciare la stufa a pellet ha bisogno di un collegamento alla rete elettrica. Quindi occorre una presa libera per la corrente. Ma è consigliabile collocarla a ridosso di un muro perimetrale nel quale deve essere possibile aprire un foro per l’uscita dei fumi.

Ecco chiaro che l’istallazione della stufa a pellet prevede dei lavori da dover fare in casa, quindi come fare se si ha un contratto di locazione? Se una casa non ha riscaldamento, l’istallazione di una stufa a pellet può essere di aiuto, ma il proprietario di casa non è obbligato a fornirla. A maggior ragione se già in casa c’è un sistema di riscaldamento con i classici termosifoni. Ecco comunque alcuni consigli se ci si trova in locazione.

Autorizzazione prima o dopo il contratto di locazione

In linea di massima è poco probabile che un proprietario di casa non autorizzi delle migliorie nella propria casa. Una cosa importante è l’autorizzazione del proprietario. Questa deve essere fatta rigorosamente per iscritto secondo la legge n.392 del 1978. Ma è opportuno distinguere i due momenti in cui questa deve essere concessa.

Se si è all’inizio del contratto di locazione, e il futuro inquilino fa questa richiesta, le parti possono accordarsi su come realizzare l’opera. L’autorizzazione può essere inserita tra le varie clausole contrattuali, in modo che quando le parti firmeranno il contratto tutto viene convalidato. Mentre se si ha già un contratto di locazione da tempo, e l’inquilino vuole comprare una stufa a pellet, deve richiedere autorizzazione per iscritto al proprietario. Quindi anche in questo caso occorre l’autorizzazione per iscritto, anche se successiva al firma del contratto di locazione.

Stufa a pellet, chi deve pagare le spese?

Una volta ottenuta l’autorizzazione per l’istallazione di una stufa le parti si chiedono chi deve pagare le spese. Di solito è una miglioria che vuole fare il conduttore che vive nell’immobile. Pertanto spetterà a lui pagare tutte le spese. Tuttavia nessuno vieta al proprietario di poter partecipare ai costi per la realizzazione. Ma in ogni caso nell’autorizzazione deve essere specificato il modo in cui verranno affrontate questi costi. Mentre in merito alla manutenzione è a carico del reale utilizzatore. Quindi sarà il conduttore a gestire la manutenzione della stufa a pellet.

 

 

 

Informazioni su Francesca Cavaleri 718 Articoli
Nella vita sono una piccola imprenditrice nel settore immobiliare. Ho una laurea con specializzazione in Economia e direzione aziendale, ottenuta presso la facoltà di Catania con il massimo dei voti. Mi piace scrivere articoli online, per questo ho avviato da circa 4 anni vari progetti portati a termine con successo. Il saper comunicare credo che sia un'arma vincente. Amo la mia terra, il sole, il mare, la mia famiglia e gli animali. La vita è troppo breve pertanto cerco di viverla nel migliore dei modi.