Invalidità, l’elenco completo di tutte le agevolazioni fiscali che spettano

La disabilità porta con se una serie di agevolazioni fiscali che spettano alla persona o al nucleo familiare in cui vive, un elenco può aiuta a scoprirle.

Disabilità, le agevolazioni per figli a carico

Avere un figlio disabile in casa può comportare una serie di spese proprio relative alle visite specialistiche o cure che sono a carico della famiglia. Tuttavia per ogni figlio con disabilità fiscalmente a carico, spettano alcune detrazioni Irpef:

  • 1.620 euro, se il figlio ha un’età inferiore a tre anni;
  • 1.350 euro, se il figlio ha un’età pari o superiore a tre anni.

Mentre con più di tre figli a carico la detrazione aumenta di 200 euro per ciascun figlio a partire dal primo. Inoltre le detrazioni figli a carico sono concesse in funzione del reddito complessivo posseduto nel periodo d’imposta. Tuttavia l’importo delle detrazioni diminuisce all’aumentare del reddito. Ma si annulla totalmente nel caso di un reddito complessivo maggiore a 95 mila euro.

Disabilità, gli altri aiuti previsti

Esistono delle agevolazioni anche l’acquisto di veicoli che servono agli spostamenti dei disabili. In caso di acquisto si ha diritto ad una detrazione Irpef del 19% della spesa sostenuta. Inoltre per l’Iva, questa scende la 4%, invece che al 22%. Tutti i mezzi che servono al trasporto del disabile godono dell’esenzione del pagamento del bollo auto, e anche l’esenzione dall’imposta di trascrizione sui passaggi di proprietà.

Mentre per l’acquisto di sussidi tecnici e informatici è possibile avere una detrazione dell’Irpef del 19% sulla spesa sostenuta. Anche in questo caso l’iva è agevolata al 4%. Previste anche detrazioni delle spese di acquisto e di mantenimento del cane guida per i disabili non vedenti. Infine detrazione irpef al 19% delle spese sostenute per i servizi di interpretariato dei sordi.

Spese sanitarie, assistenza ed abbattimento delle barriere architettoniche

L’abbattimento delle barriere architettoniche è un elemento fondamentale per i disabili, perché gli permettono di accedere in luoghi che altrimenti non potrebbero. Per questo motivo sono interamente detraibili le spese sostenute per la realizzazione degli interventi finalizzati al superamento e all’eliminazione delle barriere architettoniche.

Le spese mediche sono un altro capito che grava molto sulle famiglie. Tuttavia per aiutare nei costi da sostenere esiste la deduzione dal reddito complessivo dell’intero importo delle spese mediche generiche e di assistenza specifica. In particolare, in merito all’assistenza personale sono previsti:

  • la deduzione dal reddito complessivo degli oneri contributivi fino ad una massimo di 1.549,37, versati per gli addetti ai servizi domestici e all’assistenza personale e familiare;
  • la detrazione Irpef del 19% delle spese sostenute per gli addetti all’assistenza personale, da calcolare su un importo massimo di 2100 euro.

Tuttavia tutte le detrazioni nello specifico possono essere consultabili anche sul sito dell’Agenzia delle entrate.

 

 

Informazioni su Francesca Cavaleri 834 Articoli
Nella vita sono una piccola imprenditrice nel settore immobiliare. Ho una laurea con specializzazione in Economia e direzione aziendale, ottenuta presso la facoltà di Catania con il massimo dei voti. Mi piace scrivere articoli online, per questo ho avviato da circa 4 anni vari progetti portati a termine con successo. Il saper comunicare credo che sia un'arma vincente. Amo la mia terra, il sole, il mare, la mia famiglia e gli animali. La vita è troppo breve pertanto cerco di viverla nel migliore dei modi.