Partite Iva, estensione regime forfettario e flat tax, le novità

Partite Iva, estensione regime forfettario e flax tax sono alcuni degli elementi presi in considerazione dal nuovo Governo, ecco quali sono le novità.

Partite Iva e patto fiscale

Il nuovo Presidente che Governo, Giorgia Meloni, ha cominciato a spiegare la programmazione che intende portare avanti nei prossimi 5 anni. In particolare ha annunciato una Riforma fiscale che comprende tutti e soprattutto le partite Iva. Ha introdotto anche il concetto di quoziente familiare con un sistema di tassazione che deve tenere conto del numero dei componenti del nucleo familiare.

Tra le altre novità c’è quello del patto fiscale basato su tre pilastri: la lotta contro gli evasori fiscali, una tregua fiscale per imprese e famiglie per permettergli di respirare e mettersi in regola a seguito di questo grande periodo di crisi. Infine, la riduzione fiscale attraverso la riforma dell’IRPEF collegato al quoziente familiare. Insomma una nuova legge fiscale che coinvolgerà proprio tutti.

Partite Iva e regime forfettario

Il regime forfettario non verrà eliminato. Anzi, secondo le parole del premier Meloni, è possibile un’estensione della flat tax per le partita Iva fino a 100 mila euro di fatturato. E di una tassa piatta sull’incremento di reddito rispetto al massimo raggiunto nel triennio precedente. La flat tax potrebbe essere poi proposta anche per tutte le altre categorie di contribuenti e non solo per le partita iva.

Secondo le regole odierne per accedere o permanere nel regime forfettario, occorrono due requisiti fondamentali. Il primo è che il totale dei ricavi o compensi non deve essere superiore a 65 mila euro. Il secondo requisito è che le spese sostenute non devono essere superiori a 20 mila euro lordi per lavoro accessorio, per lavoro dipendente e per compenti erogati ai collaboratori. Dopo l’intervento della Meloni, la nuova legge potrebbe quindi prevede un totale dei ricavi e compensi fino a 100 mila euro.

Flat tax e quoziente di famiglia

La flat tax è un sistema fiscale non progressivo, basato su un’aliquota fissa, al netto di eventuali deduzioni fiscali o detrazioni. In Italia a versare le tasse secondo le regole della flat tax sono solo le partite Iva. Ma le cose presto potrebbero cambiare. Infatti il Governo potrebbe, nell’arco di 5 anni, prevede una riforma fiscale che introduca la flat tax per tutti i contribuenti. Ma anche questa sarà graduale sulla logica che più grande è la famiglia meno si paga di tassa.

Tuttavia ad oggi non è chiaro se si tratterà di un’applicazione che riguarderà l’ISEE oppure una modifica dell’IRPEF. Ma quello che è stato detto, anche in maniera molto esplicita, è che si vogliono fare degli interventi di riforma del Fisco con lo scopo di ridurre la pressione fiscale su famiglie ed imprese. Allo scopo di garantire una maggiore equità, e una maggiore lotta all’evasione fiscale per migliorare la situazione finanziaria del Paese.

 

 

 

Informazioni su Francesca Cavaleri 820 Articoli
Nella vita sono una piccola imprenditrice nel settore immobiliare. Ho una laurea con specializzazione in Economia e direzione aziendale, ottenuta presso la facoltà di Catania con il massimo dei voti. Mi piace scrivere articoli online, per questo ho avviato da circa 4 anni vari progetti portati a termine con successo. Il saper comunicare credo che sia un'arma vincente. Amo la mia terra, il sole, il mare, la mia famiglia e gli animali. La vita è troppo breve pertanto cerco di viverla nel migliore dei modi.