Bonus internet connettività, il voucher sta per scadere

Bonus internet connettività e tanto richiesto dalle imprese sta per terminare, resta poco più di un mese. Alcuni consigli su come attivarlo ancora.

Bonus internet, molto scelto dalle imprese

Il bonus connettività o più comunemente detto “internet” sta riscuotendo parecchio successo tra le piccole e medie imprese. Tuttavia c’è tempo ancora un mese per richiederlo. La possibilità di richiederlo dovrebbe infatti scadere il 15 dicembre 2022. Ma comunque è ancora richiedibile anche perché permette di connettersi ad internet in maniera veloce.

Per chi non lo avesse ancora richiesto, la misura prevede il riconoscimento di un contributo. Si tratta di uno sconto, sul prezzo di vendita dei canoni di connessione ad internet in banda ultra larga. L’attuazione dell’intervento è affidata ad Infratel Italia S.p.a., sotto la vigilanza della Direzione Generale per i servizi Comunicazione elettronica, di radiodiffusione e Postale del ministero.

Bonus internet, i vari tipi di voucher

Lo Mise prevede il riconoscimento di 4 diversi tipi di bonus. Voucher richiedibili dalle micro, piccole, medie imprese e persone fisiche titolari di partita Iva, che esercitano in proprio o in forma di associata una professione intellettuale o una delle professioni non organizzate. Le scelte disponibili sono:

  • A1, con contributo di connettività pari a 300 euro per un contratto della durata di 18 mesi che garantisca il passaggio ad un connettività con velocità massima in download compresa nell’intervallo di 30Mbit/s – 300 Mbit/s;
  • A2, con contributo di connettività pari a 300 euro per un contratto di durata 18 mesi velocità compresa tra 300Mbit/s – 1Gbit/s. Per connessioni che offrono velocità pari ad 1 Gbit il voucher potrà essere aumentato di un ulteriore contributo fino a 500 euro a fronte di costi di allaccio alla rete sostenuti dai beneficiari;
  • B, con contributo di connettività pari a 500 euro per un contratto di durata di 18 mesi per tale tipologia di voucher è prevista una soglia di banda minima garantita pari ad almeno 30 Mbit/s);
  • C, con contributo di connettività pari a 2.000 euro per un contratto della durata di 24 mesi che garantisca il passaggio ad una connettività con velocità massima in download superiore ad 1 Gbit/s. Il voucher potrà essere aumentato di un ulteriore contributo fino a 500 euro a fronte di costi di allaccio alla rete sostenuti dai beneficiari. Per tale tipologia di voucher è prevista una soglia di banda minima garantita pari ad almeno 100 Mbit/s.

Ultimi consigli utili

Manca poco più di un mese per richiedere l’agevolazione. In effetti permette di risparmiare sulla bolletta del telefono e di internet, almeno per la durata del contratto. Ma è un buon incentivo da una parte per migliorare la connettività e la velocità delle prestazioni e dall’altra alleggerite i conti aziendali, già provati dalla crisi. Per eventuali richieste di chiarimenti è possibile formulare una domanda in forma scritta, da inviare all’indirizzo di posta elettronica [email protected]

Informazioni su Francesca Cavaleri 834 Articoli
Nella vita sono una piccola imprenditrice nel settore immobiliare. Ho una laurea con specializzazione in Economia e direzione aziendale, ottenuta presso la facoltà di Catania con il massimo dei voti. Mi piace scrivere articoli online, per questo ho avviato da circa 4 anni vari progetti portati a termine con successo. Il saper comunicare credo che sia un'arma vincente. Amo la mia terra, il sole, il mare, la mia famiglia e gli animali. La vita è troppo breve pertanto cerco di viverla nel migliore dei modi.