Riscaldamento con rendimento sempre al 100%: il modello elettrico svedese

Il riscaldamento con rendimento sempre al 100% sembra essere possibile attraverso il modello elettrico svedese, ecco in cosa consiste questo sistema.

Riscaldamento con rendimento sempre al 100%, come funziona?

Il modello di riscaldamento svedese funziona anche quando fuori di casa ci sono -40 gradi. E’ un modello proprio collaudato nei posti in cui l’escursione termica tra dentro e fuori gli edifici è elevata, come appunto la Svezia. Ma può essere adattato, senza problemi, anche all’interno dei nostri appartamenti. Il numero dei radiatori e le potenza cambia a seconda della grandezza dell’ambiente che deve essere riscaldato. Ecco quindi come funziona.

Il radiatore svedese è un termoconvettore elettrico a basso consumo dove la parte riscaldante si trova all’interno del radiatore per evitare problemi di ustioni. Per effetto camino l’aria calda all’interno sale ed esce apirando aria fredda dal basso. A differenza di tutti i prodotti sul mercato l’elemento riscaldante all’interno è molto grande e funziona a bassa temperatura. Inoltre, con una stufa elettrica svedese l’aria  non ristagna nella parte superiore della stanza, ma viene diffusa in modo uniforme in tutto l’ambiente.

Riscaldamento con rendimento sempre al 100%, come si risparmia?

Il termostato viene montato su ogni radiatore e confronta ogni 40 secondi la temperatura in entrata del radiatore e quella impostata. Alla differenza delle due temperature interviene la resistenza. Questo permette oltre al risparmio di consumo di ottenere la temperatura più bassa possibile sull’elemento riscaldante, evitando di bruciare ossigeno o sentire cattivo odore. In ogni angolo dell‘ambiente la temperatura non deve variare di oltre 1°.

Mentre invece i radiatori normali controllano la temperatura circa ogni 10 minuti e questo può creare dei forti sbalzi di temperatura. Questo continuo movimento della temperatura non fa altro che aver di bisogno di maggiore consumo energetico, che si sente di più nella bolletta a fine mese. Questo tipo di sistema anche dopo anni di funzionamento mantiene un rendimento sempre al 100%.

Vantaggi del radiatore svedese

Il radiatore svedese è sicuramente la tipologia di riscaldamento elettrico che consuma meno. Questo tipo di termosifone elettrico altro non è che un termoconvettore a basso consumo, sprovvisto di ventole. Considerando un costo medio dell’energia elettrica pari a 0.20 euro/KWh, un radiatore svedese singolo con un potenza di 0,8Kw ogni giorno si spendono in media 1,6 euro. Inoltre, non bruciano ossigeno non danno la sensazione di secco in gola e non sono nocivi.

Anche il costo per comprarli è relativamente basso, circa 200-300 euro. Oltre al fatto che possono essere acquistati come componenti di design per la varietà di modelli presenti sul mercato. Infine si ricorda che per acquistarne uno è anche possibile usufruire del bonus mobili ed elettrodomestici che garantisce una detrazione del 50% dell’Irpef delle spese sostenute.

 

 

 

Informazioni su Francesca Cavaleri 950 Articoli
Nella vita sono una piccola imprenditrice nel settore immobiliare. Ho una laurea con specializzazione in Economia e direzione aziendale, ottenuta presso la facoltà di Catania con il massimo dei voti. Mi piace scrivere articoli online, per questo ho avviato da circa 4 anni vari progetti portati a termine con successo. Il saper comunicare credo che sia un'arma vincente. Amo la mia terra, il sole, il mare, la mia famiglia e gli animali. La vita è troppo breve pertanto cerco di viverla nel migliore dei modi.