Quota 103, al via le domande per andare in pensione

quota 103 nel 2024

Quota 103 ha la sua finestra utile per poter andare in pensione. Ecco le date e come procedere per cercare di lasciare il lavoro e godersi la vita.

Quota 103, al via le domande

Andare in pensione è sempre un momento importante che segna una svolta nella vita di un lavoratore. Andare in pensione e godersi la vita, magari usufruendo del trattamento di fine rapporto per fare cose che giornalmente non si ha avuto il tempo o la disponibilità. A pensarci è sempre l’Inps, l’istituto nazionale di previdenza sociale che ha pubblicato un nuovo messaggio.

Come previsto dalla legge di Bilancio è possibile aderire a quota 103 che prevede almeno 62 anni di età e 41 di contributi. Il sistema dell’Inps è già attivo e consente quindi di poter presentare la propria istanza di pensione anticipata flessibile. La «pensione anticipata flessibile» si rivolge a tutti i lavoratori dipendenti, anche del pubblico impiego, autonomi e parasubordinati in possesso di 62 anni e 41 anni di contributi al 31 dicembre 2022 o che li matureranno tra il 1° gennaio 2023 ed il 31 dicembre 2023.

Quali sono le date previste per presentare istanza

La prima finestra è prevista per il primo aprile 2023 per il settore privato in caso di requisiti ottenuti al 31 dicembre 2022 e il primo agosto 2023 per i dipendenti pubblici. La finestra mobile per chi ha ottenuto i requisiti da gennaio 2023 è di tre mesi per il privato e sei per il pubblico. In ogni caso la prima finestra sarà ad agosto.

Come e dove presentare le domande?

Le domande possono essere presentate direttamente sul sito dell’Inps. L’accesso è possibile attraverso l’accesso con Spid, il sistema pubblico di identità digitale almeno di livello 2. Tuttavia può anche essere utilizzata la CNS, carta nazionale dei servizi ed il CIE, cioè la carta di identità elettronica 3.0. Inoltre è possibile anche utilizzare i servizi tematici offerti dai Patronati riconosciuti dalla legge e dislocati in tutto il territorio nazionale. Infine può essere chiamato il Contact Center Integrato attraverso il numero verde 803164 (gratuito da rete fissa) o il numero 06164164 (da rete mobile a pagamento).

Si ricorda che lo schema di quota 103 prevede anche un bonus per chi decide di continuare a lavorare anche se in possesso dei requisiti per l’uscita anticipata. Più che altro si tratta di un esonero contributivo di circa il 10%, che consente un aumento dello stipendio della stessa misura. Nello stesso tempo, l’importo della pensione rimane congelata al livello maturato al momento del rinvio e utilizzabile quando si potrà andare in pensione.

 

 

 

Informazioni su Francesca Cavaleri 1510 Articoli
Nella vita sono una piccola imprenditrice nel settore immobiliare. Ho una laurea con specializzazione in Economia e direzione aziendale, ottenuta presso la facoltà di Catania con il massimo dei voti. Mi piace scrivere articoli online, per questo ho avviato da circa 4 anni vari progetti portati a termine con successo. Il saper comunicare credo che sia un'arma vincente. Amo la mia terra, il sole, il mare, la mia famiglia e gli animali. La vita è troppo breve pertanto cerco di viverla nel migliore dei modi.