Patente digitale, le novità che arrivano dall’Unione Europea

Patente digitale è la nuova idea della Commissione europea per migliorare il trasporto e la sicurezza all’interno dei Paesi membri, ecco cosa prevede.

Patente digitale la proposta Europea

Siamo nell’era in cui tutto deve essere digitale, la carta di identità, l’identificazione, la firma tutto sta diventando smaterializzato. Ed adesso arriva anche la patente di guida digitale per i guidatori europei. La proposta è stata presentata in Commissione europea dalla commissaria ai Trasporti Adina Valean.

Quindi a breve potrebbe cambiare la patente di guida, il documento che abilita alla guida di veicoli e motoveicoli. Ci sono anche quelle professionali che invece abilitano alla guida di veicoli professionali, come i tir per gli auto trasportatori. Presto potremmo dire addio alla tessera di plastica, prima invece cartaceo di colore rosa, da mostrare ad ogni posto di blocco da parte delle forze dell’ordine.

Patente digitale, come cambierebbe?

La proposta è stata presentata e adesso occorre capire come dovrebbero cambiare le cose. Innanzitutto la patente di guida si dovrebbe tenere sullo smartphone e si rinnova interamente online. Anche in caso di controlli basterà scaricare l’app sul telefonino e poterla mostrare senza alcun problema. Il documento sarà valido in tutta l’Unione Europea e questo favorisce anche gli spostamenti all’interno di tutta l’Europa.

Non cambia solo il documento, ma anche il modo di fare pratica su un auto e camion dai 17 anni accompagnati. In particolare gli esami di guida si potranno fare anche a diciassette anni, ma per guidare da soli ci vogliono sempre 18 anni. Quindi si potrà guidare per un anno intero sotto la supervisione di un adulto e quindi fare un pò di pratica.  Il nuovo sistema si applicherà anche alle patenti di categoria C (autocarri), per facilitare l’accesso alla professione di autisti per i giovani.

Le diverse patenti in Italia

Oggi in Italia sono in vigore le seguenti regole del Codice della Strada. Secondo la  legge si individuano diverse categorie di patente, ciascuna di esse richiede un’età minima:

  • 14 anni per il conseguimento della patente di cat. AM
  • 16 anni per il conseguimento della patente di cat. A1 – B1
  • 18 anni per il conseguimento della patente di cat. A2 – B
  • 20 anni per il conseguimento della patente di cat. A (se da almeno 2 anni titolare di A2)
  • 24 anni per il conseguimento della patente di cat. A

Inoltre per i primi tre anni dal conseguimento della patente di categoria B non è consentito il superamento della velocità di 100 Km/h per le autostrade e di 90 Km/h per le strade extraurbane principali. Infine nulla dovrebbe cambiare per i punti che scalano in base alle eventuali infrazioni al codice della strada, ed aumentano con il trascorrere del tempo.

 

 

Informazioni su Francesca Cavaleri 1511 Articoli
Nella vita sono una piccola imprenditrice nel settore immobiliare. Ho una laurea con specializzazione in Economia e direzione aziendale, ottenuta presso la facoltà di Catania con il massimo dei voti. Mi piace scrivere articoli online, per questo ho avviato da circa 4 anni vari progetti portati a termine con successo. Il saper comunicare credo che sia un'arma vincente. Amo la mia terra, il sole, il mare, la mia famiglia e gli animali. La vita è troppo breve pertanto cerco di viverla nel migliore dei modi.