Modello Redditi PF 2021: chi deve presentarlo?

A.D.E. Classificazione Codici ATECO 2007

Partiamo dal dire che il modello redditi PF non è altro che il modello ordinario di dichiarazione dei redditi (ovvero, l’ex modello Unico). Si differenzia dal modello 730 poiché, nel caso del nuovo modello PF, i versamenti delle imposte vengono effettuati direttamente dal contribuente attraverso il modello F24. Il tutto presentabile o in versione cartacea ad uno sportello fisico, oppure in modalità home banking, tramite un intermediario abilitato all’operazione. Ma ancora molti si chiedono chi deve presentarlo? Scopriamolo assieme in un breve resoconto della situazione.

Chi dovrà compilare e presentare il modello Redditi PF 2021?

Il modello redditi PF (Persone Fisiche) dell’anno 2021, in una sorta di sostituzione del modello 730, dovrà essere presentato dalle seguenti categorie:

  • redditi d’impresa, pure nella forma di partecipazione;
  • redditi di lavoro autonomo, ai quali è richiesta la partita IVA;
  • redditi “diversi”, ovvero coloro non compresi tra quelli indicati nel quadro D, righi D4 e D5;
  • redditi derivanti da produzione di “agroenergie” oltre i limiti previsti dal D.L. 66/2014;
  • redditi che provengono da “trust”, in veste di beneficiario;
  • plusvalenze derivanti dalla cessione di partecipazioni qualificate o anche esse siano derivate dalla cessione di partecipazioni non qualificate, nelle società residenti in Paesi o territori a fiscalità privilegiata;

Oppure, ancora saranno pertinenti le categorie che nell’anno precedente all’imposta o nell’anno di presentazione in corso, non siano residenti in Italia. Saranno, inoltre, tenuti alla presentazione del Modello Redditi PF 2021 i contribuenti che detengono immobili e attività finanziarie all’estero, pure qualora avessero presentato il modello 730, per poter calcolare le imposte IVIE e IVAFE.

Dove bisogna scaricare i modelli redditi PF 2021 e a chi rivolgersi?

Il modello redditi PF 2021 è scaricabile attraverso il sito della Agenzia delle Entrate, mentre per quanto riguarda la modalità di presentazione potrà essere effettuata:

  • Attraverso via telematica, dal dichiarante stesso
  • Attraverso via telematica, abilitando un intermediario (ai sensi dell’ articolo 3, comma 3, dPR luglio 1998, numero 32)
  • In taluni casi, attraverso ufficio postale, in copia cartacea

Nei migliori casi è sempre utile rivolgersi al proprio CAF di competenza, per ulteriori informazioni e per delegare un intermediario. Per quanto riguarda, invece, l’ obbligo di presentazione cartacea in ufficio postale avviene, quando, ad esempio, bisogna presentare la dichiarazione per conto di contribuenti deceduti.

Informazioni su Davide Scorsese 30 Articoli
Appassionato di scrittura, ho collaborato per diverse testate online tra le quali ricordiamo BlastingNews.com e NotizieOra.it. Ama cinema e scrittura, fin dalla tenera età, studia recitazione e consegue una formazione attoriale nei teatri off partenopei.