Fattura elettronica: obbligo, esoneri e Sistema di Interscambio

codice univoco fattura elettronica

Oggi andiamo a sviscerare alcune curiosità da sapere in merito alla fattura elettronica. Andremo a esplicare tutto ciò che occorre sapere su di essa, obblighi, esoneri e come funziona il sistema di interscambio.

Fattura elettronica: cos’è e chi ne è esonerato

La fattura elettronica è una fatturazione in formato digitale che prevede quindi l’elaborazione in formato XML del documento fiscale, mantenendola inalterata e integra nel tempo. E’ stata inserita in Italia con la Legge Finanziaria 2008 per adeguarsi alle direttive UE, permettendo, così, di gestire elettronicamente l’intero ciclo attivo e passivo delle fatture, attraverso il Sistema di Interscambio. E’ divenuta obbligatoria fin dal giugno 2014, per quanto riguarda le fatture della Pubblica Amministrazione, ma dal 2018 ha coinvolto altre categorie, mentre dal 2019 ha visto adeguarsi praticamente tutte le categorie di professionisti e aziende, tranne poche categorie. Ovvero le seguenti categorie che ne sono esonerate:

  • gli operatori (imprese e lavoratori autonomi) che appartengono al cosiddetto “regime di vantaggio” (di cui all’art. 27, commi 1 e 2, del decreto-legge 6 luglio 2011, n. 98);
  • coloro che fanno parte del cosiddetto “regime forfetario” (di cui all’art. 1, commi da 54 a 89, della legge 23 dicembre 2014, n. 190);
  • coloro che erogano prestazioni sanitarie (medici, specialisti, ospedali, farmacie) inviando dati attraverso il Sistema Tessera Sanitaria (STS) ai fini dell’elaborazione della dichiarazione precompilata, che ancora per l’anno di imposta 2020 non devono e non possono scegliere questa opzione;
  • i “piccoli produttori agricoli” (di cui all’art. 34, comma 6, del Dpr n. 633/1972), già precedentemente esonerati per legge dall’emissione di fatture anche prima dell’introduzione dell’obbligo di fatturazione elettronica.

Alla fine della fiera, potremmo ben dire, comunque che una buona fetta di contribuenti (circa 2 milioni secondo l’Agenzia delle Entrate) è esonerata dalla fattura elettronica obbligatoria.

Sistema d’interscambio: cos’è e come funziona

Il sistema di interscambio ha la funzione di “postino” o di “verificatore”, attraverso controlli formali, con i quali controlla contiene i necessari dati obbligatori utili al fine fiscale. Per far sì che la fattura elettronica venga accettata dal Sistema di Interscambio sarà necessario che, successivamente all’invio da parte del trasmittente della e-fattura, lo SdI non abbia rilevato errori. Nel caso di riscontro positivo dei controlli precedenti, il Sistema di Interscambio consegnerà in modo sicuro la fattura al destinatario comunicando, allegando una “ricevuta di recapito”, a colui che ha trasmesso la fattura la data e l’ora di consegna del documento.

Ma quali sono i vantaggi della fattura elettronica?

Scopriamo alcuni degli obiettivi prefissati, nell’atto di rendere necessaria (e quindi obbligatoria) la fattura elettronica, secondo la direttiva UE:

  • generare risparmi attraverso un incremento ottenuto dall’efficienza dei controlli per il contrasto all’evasione e, conseguentemente, avere una migliore allocazione delle risorse disponibili per la gestione della spesa pubblica;
  • dematerializzazione dei processi delle imprese in modo da portare ad un generale incremento della competitività del sistema paese con benefici che siano notevolmente superiori al normale incremento degli adempimenti fiscali. Inoltre, anche per quanto riguarda l’ ottica di sviluppo del mercato digitale europeo, risulta un passaggio fondamentale per completare il processo di evoluzione verso il digitale da parte di tutte le imprese che troveranno nell’adesione al piano della cosiddetta Industria 4.0 la concretizzazione della gestione digitale della produzione.

Dunque, questo era un breve, sintetico ma esaustivo quadro sui nuovi obblighi ed esoneri dalla fattura elettronica che dovrete tenere bene in mente per le vostre attività, soprattutto se avete ancora la fortuna, in questo nefasto periodo pandemico di potere conservare un’attività e, quindi, potere fatturare.

Per approfondire leggere anche: Codice univoco fattura elettronica: a che serve e come funziona?

Informazioni su Davide Scorsese 144 Articoli
Appassionato di scrittura, ho collaborato per diverse testate online tra le quali ricordiamo BlastingNews.com e NotizieOra.it. Ama cinema e scrittura, fin dalla tenera età, studia recitazione e consegue una formazione attoriale nei teatri off partenopei.