Finanziamenti UE: come si scrive un progetto?

Andiamo a scoprire come si può, al giorno d’oggi, scrivere un progetto per i finanziamenti UE, in soli dieci semplici passi.

Come si scrive un progetto per finanziamenti UE

Partiamo col dire, senza voler scoraggiare nessuno, che scrivere un progetto europeo non è un’impresa semplice e leggera. Spesso si rivela piuttosto complesso comprendere come compilare il formulario in maniera corretta. I criteri di valutazione che il bando definisce ci aiutano senza dubbio ad orientarci, ma alla base dell’attività di stesura devono essere ben chiare le caratteristiche che non possono mancare per rendere il progetto funzionale e valido. Andiamo, pertanto ad analizzare dieci step per poter scrivere un progetto ed ottenere finanziamenti UE.

  • Un abstract efficace ed immediato

Molti si chiederanno cosa è un abstract. L’abstract non è altro che il biglietto da visita del progetto europeo che andremo a scrivere. Per essere ritenuto efficace ai fini della valutazione, dovrà evidenziare in maniera chiara ed immediata obiettivi generali e specifici del progetto, quindi richiamare il bando di riferimento e in ultimo ben definire quali competenze sono utili per la realizzazione delle attività.

  • Un solido partenariato

Sarà molto importante la scelta del partner o di più partner all’interno del progetto europeo. La parola d’ordine sarà, sunque “complementarietà” che dovrà assicurarci che il partenariato garantisca la copertura di tutte le competenze utili alla realizzazione del progetto.

  • Lo stato delle cose

La nascita di un progetto deve partire sempre da una necessità concreta a cui si vuole dare risposta. Occorre, dunque dimostrare di essere aggiornati sulla situazione di partenza se sullo stato attuale delle cose su cui il progetto vuole intervenire, descrivendo il problema reale che si rileva all’interno del contesto di riferimento o del gruppo specifico del target.

  • Una coerenza all’interno del progetto

Sarà bene legare ad un unico filo conduttore gli obiettivi, la strategia e l’attività del progetto europeo che si andrà a scrivere e presentare. Definendo le finalità e declinandole in obiettivo generale e obiettivi specifici.

  • Coerenza tra programma di finanziamento e progetto scritto

Gl obiettivi, l’attività e i risultati del progetto dovranno dimostrare di essere in linea con le priorità di intervento e le finalità sancite dal bando e dal programma, facendo ben chiaro riferimento all’interno del progetto che sarà proposto.

  • Un budget adeguato alla richiesta e sostenibile

Sarà necessario che il budget di un progetto europeo venga elaborato in maniera analitica e dettagliata, rendendo chiaro per ciascuna attività di progetto allocate risorse dedicate, utili a garantirne l’efficacia.

  • Misurabilità degli impatti

Sarà necessario e utile che il progetto europeo possa produrre impatti a lungo termine.

  • Un efficace piano di comunicazione

Sarà utile definire un piano di comunicazione che garantisca massima visibilità al progetto.

  • Qualità nel management

Per ottenere una buona qualità di manegement, occorre che il progetto europeo debba prevedere e definire in maniera chiara un piano di coordinamento tra partner di progetto e risorse coinvolte, di gestione amministrativa e finanziaria e quindi, una sorta di sicurezza della qualità delle attività e dei risultati.

  • Chiarezza e comprensibilità nella terminologia

In ultimo, ma non ultimo bisogna aiutare o agevolare il valutatore a comprendere chiaramente gli obiettivi, le attività e le strategie del progetto. Quindi meno tecnicismi ed una terminologia più diretta ed essenziale.

Dunque, ora che avrete assorbito questi 10 piccoli ma necessari step, potrete iniziare a scrivere il vostro progetto per finanziamenti UE, incrociare le dita e attendere che la proposta progettuale vada a buon fine.

Informazioni su Davide Scorsese 119 Articoli
Appassionato di scrittura, ho collaborato per diverse testate online tra le quali ricordiamo BlastingNews.com e NotizieOra.it. Ama cinema e scrittura, fin dalla tenera età, studia recitazione e consegue una formazione attoriale nei teatri off partenopei.