Cosa comprende il piano di marketing in un business plan?

Cosa è un business plan e quanto serve a far porre le basi per un’azienda, ma soprattutto come stabilire un piano marketing. Dunque, oggi andremo nel mondo del business plan, approfondendo soprattutto la questione relativa al piano marketing.

Business plan, di cosa si tratta?

Innanzitutto, partiamo col dire di cosa si tratta quando si parla di business plan. Dunque, il business plan non è altro che una sintesi dei contenuti di un piano aziendale. Un progetto dichiarato nelle sue fasi, prima del lancio della attività, dal piano finanziario a quello commerciale, fino al piano di marketing che aiuterà a capire come poter posizionare al meglio l’azienda sul mercato.

A tal proposito, infatti, andremo a veder nello specifico come proporre il piano marketing del business plan. Nella sua parte descrittiva il business plan chiede proprio di tirare giù il piano di marketing. Nel piano di marketing occorre specificare chi sono i potenziali clienti e chi sono i concorrenti. Ma, andiamo a vedere nello specifico come creare un piano marketing, nelle sue fasi.

Piano Marketing nel business plan

Dunque, occorre sapere che la pianificazione di marketing va a comportare una serie di attività divise in diverse fasi. Si passa, dunque dalla definizione degli obiettivi fino alle ricerche di mercato, passando attraverso la valutazione dei punti di forza e quelli di potenziale debolezza dell’azienda stessa. Inoltre, occorrerà definire le strategie di marketing che si vorranno attuare e il budget che si ha a disposizione. In sintesi il processo di pianificazione di marketing lo si può suddividere in queste fasi:

  • Definizione di obiettivi
  • Ricerche di mercato
  • Punti di forza e punti di debolezza
  • Strategie di marketing
  • Definizione del budget

Nello specifico, il piano marketing da porsi nel business plan dovrebbero essere piuttosto ambiziosi ma non impossibili, poiché essi dovranno poter essere comunque realizzabili. Occorre predisporre obiettivi che rappresentino per la propria azienda una sfida e che possono essere conseguiti con impegno.

Quindi, sostanzialmente, come prima cosa, occorrerà porsi un elenco di alcuni obiettivi di marketing che si ritengono importanti per il proprio piano di marketing. Dopo aver definito gli obiettivi, occorre fare le opportune ricerche di mercato per verificare che effettivamente quegli obiettivi siano raggiungibili. Dalle successive ricerche di mercato occorrerà ottenere queste informazioni:

  • Quanto è grande il mercato per la tua azienda?
  • Come è segmentato?
  • E’ un mercato nuovo? oppure di un mercato maturo? oppure  di un mercato saturo?
  • Chi sono i tuoi  principali clienti? Dove si trovano?
  • Quali sono i prodotti/servizi più venduti nel settore?
  • I prodotti attuali soddisfano le esigenze dei  tuoi clienti?
  • Chi sono i  tuoi concorrenti? Dove si trovano? Operano nello stesso segmento  di mercato della tua azienda? Quali canali di distribuzione utilizzano?
  • E’ necessario sviluppare nuovi prodotti/servizi?
  • Quali sono i canali di distribuzione ?
  • Quali sono i mezzi di comunicazione utilizzati: la stampa, Internet, la TV, la radio, il direct mailing?

Dunque, appurato tutto ciò, si potrà procedere a valutare i potenziali punti di favore e quelli deboli del proprio mercato aziendale.

Swot Analysis, per il piano di mercato

La Swot Analisi è la fase decisiva del piano marketing. Con il termine SWOT si identifica l’acronimo di Strenghts, Weaknesses, Opportunities e Threats, ovvero Forze, Debolezze, Opportunità e Minacce previste per la propria azienda. Potremmo in breve dire che una corretta analisi si può comporre nei seguenti modi:

–  i fattori interni (punti di forza, punti deboli)
– i fattori esterni (opportunità, minacce)
– poi vi sono gli elementi positivi (punti di forza e opportunità)
– e in ultimo gli inevitabili ostacoli, interni ed esterni (punti deboli e minacce)
Dunque, occorre trovare il modo di sottolineare i propri punti di forza e riuscire a marginalizzare i punti di debolezza. Questo farà si che il piano marketing avrà una buona efficacia sul vostro business plan aziendale e, periodicamente aiuterà a monitorare la vostra attività aziendale, sul suo funzionamento e sui margini di miglioramento.
Questo è quanto vi era da sapere prevalentemente, per proporre un valido piano marketing per il vostro business plan aziendale. Non vi resta che passare all’ atto pratico e imbastire il vostro piano, soprattutto se state per avviare la vostra attività di primo pelo.

 

Informazioni su Davide Scorsese 119 Articoli
Appassionato di scrittura, ho collaborato per diverse testate online tra le quali ricordiamo BlastingNews.com e NotizieOra.it. Ama cinema e scrittura, fin dalla tenera età, studia recitazione e consegue una formazione attoriale nei teatri off partenopei.