Bollo auto: come controllare la data di scadenza e lo stato dei pagamenti

Bollo auto storiche: come funziona

Il bollo auto è una tassa regionale che va pagata ogni anno dai possessori di un veicolo. Non è infrequente dimenticare la data di scadenza di tale tributo, così come, chiedersi se il pagamento è avvenuto negli anni precedenti. In questo articolo, illustriamo come controllare e verificare tutto questo.

Bollo auto: come verificare la scadenza

La data di scadenza del pagamento della tassa automobilistica può essere controllata in diverse modalità. La più immediata, consiste nel verificare l’ultima ricevuta di pagamento del bollo auto, riportante l’importo, le informazioni sul veicolo, le date di inizio e di fine validità.

Nell’impossibilità di effettuare tale controllo, magari perché è stata smarrita la ricevuta, è possibile verificare la scadenza del tributo regionale inerente il possesso dell’auto che si rinnova annualmente, visitando il sito dell’ACI o dell’Agenzia delle Entrate. Una volta effettuato l’accesso, basterà seguire la procedura per conoscere la data di scadenza.

Un’altra alternativa per capire qual è la data di scadenza del bollo auto, è recarsi nella delegazione ACI più vicina oppure in un’agenzia di pratiche auto. Non c’è dubbio, che per chi ha una certa dimestichezza con l’uso del pc o di un dispositivo mobile, sia molto più comodo effettuare il controllo via internet.

E’ consigliato verificare la data di scadenza del bollo auto per evitare di incorrere in sanzioni e interessi che scattano a causa del pagamento ritardato della tassa.

Controllare lo stato dei pagamenti del bollo auto

Al fine di evitare l’arrivo inatteso di una cartella esattoriale riguardante il mancato pagamento del bollo auto negli anni precedenti, è possibile effettuare un controllo in modo rapido ed efficace.

Tale verifica prevede la percorrenza di diverse strade. Una consiste nell’accedere al sito dell’Agenzia delle Entrate, un’altra prevede l’accesso al sito dell’ACI. Ma è possibile controllare scadenze e pagamenti del bollo auto anche tramite un rivenditore Lottomatica, Home Banking e ATM. Inoltre è possibile utilizzare delle apposite app, come Verifica RCA Italia per cui basta inquadrare la targa del veicolo con la fotocamera dello smartphone. Oppure iTarga scaricabile su Apple Store ma disponibile anche su smarphone Android.

ACI Space è l’app ufficiale dell’ACI e permette, tra le altre cose, di controllare lo stato dei pagamenti della tassa automobilistica degli ultimi anni. E’ disponibile sia su smartphone Android che iOS.

Scanner Veicoli disponibile su iOS e Android consente di verificare anche se è stato pagato il bollo e la scadenza.

Verifica pagamenti bollo auto tramite l’Agenzia delle Entrate

Per effettuare il controllo dei pagamenti della tassa automobilista, basta digitare l’indirizzo agenziaentrate.gov.it. All’apertura della home page del portale dell’Agenzia delle Entrate, si deve individuare la sezione Servizi e tra i vari link presenti, cliccare su Calcolo bollo auto. Dopodiché, si aprirà la pagina Calcolo bollo auto in base alla targa.

In questa sezione è possibile accedere, non solo al calcolo del bollo auto ma anche allo stato del pagamento. Nella parte sinistra della pagina, infatti, tra i vari link presenti, è possibile cliccare su “controllo pagamenti effettuati” per poi accedere ad una ulteriore pagina dopo aver cliccato su “accedi al servizio”.

Sarà sufficiente poi indicare la Regione di beneficiaria del bollo, l’anno di riferimento, la tipologia di veicolo e la targa dello stesso per effettuare la verifica.

Tuttavia, il suddetto servizio disponibile sul sito dell’Agenzia delle Entrate riguarda solo alcune Regioni: Friuli Venezia Giulia, Sardegna, Marche, Sicilia e Valle D’Aosta. Motivo per cui, l’alternativa è collegarsi al portale dell’ACI.

Controllo pagamenti bollo auto tramite il portale dell’ACI

Per verificare lo stato dei pagamenti del tributo regionale relativo al possesso di un veicolo mediante il sito dell’ACI, basta digitare l’indirizzo aci.it. Nella home page basta cliccare sul link Servizi per essere indirizzati in una nuova pagina dove sarà possibile verificare il bollo auto cliccando sul link Bollo auto posizionato sulla sinistra ed una volta aperta la pagina dedicata sarà necessario cliccare sul collegamento “assistenza bollo” presente in basso a destra.

Qualora si sia ricevuto l’avviso di pagamento del bollo auto da parte di una delle Regioni indicate nella pagina dedicata (Abruzzo, Basilicata, Campania, Friuli Venezia Giulia, Emilia Romagna, Lazio, Liguria, Lombardia, Molise, Piemonte, Toscana, Valle d’Aosta, Umbria, Puglia, Sardegna, Sicilia, Umbria, Provincia Autonoma di Bolzano e Provincia Autonoma di Trento), sarà sufficiente indicare il proprio indirizzo mail, il numero della pratica, l’anno e la Regione dell’accertamento, il tipo di veicolo, ed il numero di targa per poi verificare il pagamento del bollo auto.

Infine ci sono altre Regioni che gestiscono in modo completamente autonomo sia il pagamento del bollo auto (che fa effettuato in questi casi tramite la piattaforma pagoPa), sia il successivo controllo di eventuali arretrati da pagare.

Ma cosa succede in caso di pagamento effettuato in ritardo rispetto alla data di scadenza del bollo auto? Per approfondire l’argomento nel dettaglio, ti consigliamo la seguente lettura:

Ti potrebbe interessare leggere anche: Come sospendere il pagamento del bollo auto

Informazioni su Carmine Orlando 202 Articoli
Nato a Milano nel 1971 ma campano d'adozione, ho sempre avuto una grande passione per la scrittura, pur lavorando come libero professionista in altri settori. La scoperta del Web Copywriting e il vasto quanto complesso mondo della SEO mi ha conquistato, tanto da aver intrapreso un lungo percorso di formazione a aver trasformato un hobby in una fonte primaria di guadagno. Sono stato per anni coordinatore della redazione per CentroMeteoItaliano.it, ho collaborato con Money.it, con Notizieora.it e con BlastingNews.com.