Iscrizione AIRE: quando serve e cosa comporta

Oggi andremo a scandagliare la situazione relativa alla AIRE, come avviene l’iscrizione, a cosa serve e cosa comporta. Scopriamolo assieme nei prossimi paragrafi.

AIRE, che cosa è

Innanzitutto, per coloro che non lo sapessero, occorre specificare cosa è AIRE.

AIRE vuol dire Anagrafe Italiani Residenti all’Estero. Quindi è un registro dei cittadini italiani che hanno residenza all’estero.

Appurato il significato della consistenza di questa parola e quindi di questo ente, andiamo a vedere cosa ne comporta l’iscrizione e quando diventa necessaria.

Iscrizione AIRE, cosa c’è da sapere

Dunque, per dirla in termini molto brevi, registrarsi all’AIRE serve a comunicare anche all’amministrazione italiana che si è assunta la residenza all’estero, e con questo si provvede a cancellare la propria residenza nel Comune italiano. Finché non avviene questa cancellazione si continuerà ad essere considerati residenti anche in Italia.

Quindi, sostanzialmente è un passaggio piuttosto obbligato per coloro che sono cittadini italiani e risiedono all’estero. Ciò significa che un soggetto iscritto allAIRE sarà chiamato a pagare le tasse sui redditi prodotti in Italia: classico caso a cui fare riferimento è, ad esempio, quello delle tasse sulla casa di proprietà in Italia.

Tuttavia, va specificato che non sono previste sanzioni nel caso in cui tu non ti iscriva all’AIRE. Tuttavia, lo stato italiano potrebbe comunque scoprire il tuo trasferimento all’estero. Qualora il cittadino fornisse tutta la documentazione richiesta, sarà iscritto automaticamente nel registro Aire anche se da parte dell’individuo non vi è stata alcuna comunicazione.

Ma a cosa serve, nello specifico iscriversi all’AIRE?

La domanda più canonica e legittima, in tal senso che deriva dai cittadini italiani all’estero è indubbiamente su quale sia la necessità di iscrizione AIRE.

Dunque, a che cosa serve in pratica iscriversi all’Aire?
  • serve per votare per le elezioni italiane nel nuovo Paese di residenza per corrispondenza;
  • per ottenere il rilascio o il rinnovo di documenti di identità e viaggio nonché certificazioni;
  • per poter rinnovare la patente di guida solo nei Paese extra UE.

Questi sono i tre motivi principali per cui diventa indispensabile iscriversi all’ AIRE.

Ci sono costi per iscriversi all’ AIRE?

Un altra domanda sicuramente di rilievo è il fattore economico, ovvero scoprire se vi siano costi inerenti all’iscrizione.

Ebbene, dunque quanto costa fare iscrizione AIRE?

Assolutamente non costa nulla. Di fatto, trattasi di un servizio gratuito. Va, inoltre ricordato che l’iscrizione allAIRE dei/lle neonati/e cittadini/e italiani/e nati/e all’ estero deve essere effettuata a richiesta di entrambi i genitori, anche se uno/a di loro è cittadino/a straniero/a.

Dove è possibile iscriversi all’AIRE?

Ultimo, ma non ultimo, occorre sapere dove poter effettuare questa iscrizione all’AIRE.

La risposta a questa domanda è presto data. È possibile iscriversi all’A.I.R.E. presso gli uffici consolari: Consolato Generale, Consolato o Cancelleria consolare dell’Ambasciata. Diviene un obbligo iscriversi quando la permanenza all’estero è superiore ai 12 mesi.

Dunque, questo è quanto vi fosse di più utile e necessario da sapere in merito alla propria residenza all’estero ed effettuare l’ iscrizione AIRE per potersi dichiarare a tutti gli effetti cittadini esteri.

Informazioni su Davide Scorsese 158 Articoli
Appassionato di scrittura, ho collaborato per diverse testate online tra le quali ricordiamo BlastingNews.com e NotizieOra.it. Ama cinema e scrittura, fin dalla tenera età, studia recitazione e consegue una formazione attoriale nei teatri off partenopei.