Superbonus 110%: è necessario essere in regola con l’IMU

Superbonus 110% è un’agevolazione che riguarda la ristrutturazione degli immobili. Ci si chiede se occorre essere in regola con l’Imu, la risposta.

Superbonus 110% in cosa consiste l’agevolazione?

L’agevolazione superbonus 110% è un incentivo volto alla riqualificazione degli edifici e delle singole unità immobiliari. Il legislatore ha introdotto questa misura nel Decreto Rilancio e prevede una serie di misure volte appunto a migliorare gli immobili anche dal punto di vista energetico e sismico. Inoltre  la percentuale di agevolazione si applica alle spese sostenute dal contribuente dal primo luglio 2020, fino al 30 giungo 2022. Anche se è prevista la possibilità di scegliere la cessione del credito verso l’azienda che ha eseguito i lavori.

Oggetto dall’agevolazione è proprio l’immobile che deve essere in possesso del contribuente. Cioè il proprietario deve avere un titolo idoneo per poter effettuare i lavoro e quindi affinché vengano eseguiti gli interventi di riqualificazione energetica e/o sismica. Fino al 31 dicembre 2019, il limite massimo di spesa sul quale calcolare la detrazione del 50% è di 96.000 euro per ciascuna unità immobiliare. Ma quali sono i documenti necessari per poter accedere alle agevolazioni?

Ecco perché occorre essere in regola con l’IMU

L’Imu è l’imposta municipale propria. Si tratta di un tributo istituito dal Governo Monti all’interno della manovra Salva-Italia del 2011. E’ un contributo che si paga sui bene immobiliari, per il semplice fatto di esserne proprietari. Attualmente non si paga sull’immobile destinato all’abitazione principale. Mentre per tutti gli altri immobili in possesso l’IMU si paga nei comuni in cui sono ubicati.

Ma l’Imu e il Superbonus 110% sono legati a doppia mandata. Infatti non è possibile accedere all’agevolazione se non si è in regola con il pagamento dell’IMU. A dirlo è la stessa Agenzia delle entrate che all’interno della sua guida sulle agevolazione e specifica la corretta posizione IMU.

Superbonus 110% i documenti da conservare

I contribuenti che usufruiscono dell’agevolazione devono conservare ed esibire, a richiesta degli uffici, i documenti indicati nel provvedimento del Direttore dell’Agenzia delle entrate del 2 novembre 2011. Infatti il contribuente deve essere in possesso di:

  • domanda di accatastamento, se l’immobile non è ancora censito. Per censimento si fa riferimento ai riferimenti catastali che evidenziano: foglio, particella, subalterno, consistenza, metri quadri e rendita;
  • ricevute di pagamento dell’imposta comunale IMU, se dovuta. Questo perché come detto, sull’immobile abitazione principale non è dovuta;
  • dichiarazione di consenso all’esecuzione dei lavori del possessore dell’immobile, per gli interventi effettuali dal detentore dell’immobile,se diverso dai familiari conviventi;
  • delibera assembleare di approvazione dell’esecuzione dei lavori e tabella millesimale di ripartizione delle spese, per gli interventi che riguardano le parti comuni;
  • abilitazioni amministrative richieste dalla vigente legislazione edilizia in relazione alla tipologia di lavori da realizzare (concessioni, autorizzazioni, eccetera) o, se la normativa non prevede alcun titolo abilitativo,
  • dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà in cui indicare la data di inizio dei lavori e attestare che gli interventi realizzati rientrano tra quelli agevolabili.

Tutti questi documenti devono essere intestati alle persone che fruiscono della detrazione. Infatti in fase di controllo, i documenti potrebbero essere richiesti dagli uffici finanziari che controllano la dichiarazione dei redditi, anche ai fini delle detrazione del Superbonus 110%.

 

 

Informazioni su Francesca Cavaleri 515 Articoli
Nella vita sono una piccola imprenditrice nel settore immobiliare. Ho una laurea con specializzazione in Economia e direzione aziendale, ottenuta presso la facoltà di Catania con il massimo dei voti. Mi piace scrivere articoli online, per questo ho avviato da circa 4 anni vari progetti portati a termine con successo. Il saper comunicare credo che sia un'arma vincente. Amo la mia terra, il sole, il mare, la mia famiglia e gli animali. La vita è troppo breve pertanto cerco di viverla nel migliore dei modi.