Benzina verde, previsto un sensibile calo sul prezzo

La benzina verde continua ad avere un sensibile calo sul prezzo. Ecco cosa sta succedendo e la notizia sembra piacere a tutti.

Benzina verde, ecco cosa è successo nelle ultime settimane

Sensibile calo del prezzo della benzina verde nelle ultime due settimane. E questa è una di quelle belle notizie che piacciono anche ai consumatori. Del resto è proprio il periodo in cui ci si sposta per andare a mare, in montagna o i luoghi di villeggiatura. Pertanto riuscire ad avere un prezzo della benzina non alle stelle è importante, anche per le imprese agricole e di trasporto.

Nelle ultime due settimane la benzina verde è scesa a 1,770 euro al litro (da 1,830 dell’otto agosto) con una variazione del 3,30% (-6,03 centesimi) calcolata nella media settimanale dei prezzi dall’ otto al quattordici agosto scorso. O per lo meno questo è quanto comunicato dal Mise nella rilevazione del 15 agosto.

Perché i prezzi stanno scendendo?

A livello mondiale si sta assistendo ad una diminuzione dei prezzi della benzina che derivano da un calo delle quotazioni dei prodotti petroliferi. Gli indicatori Wti (riferimento per il mercato petrolifero americano) e Brent (per il petrolio estratto nel mare del nord sono al ribasso. Il termine brent caratterizza oggi il petrolio di riferimento europeo, un prodotto molto leggero, risultato dell’unione della produzione di 19 campi petroliferi situati nel Mare del Nord. Mentre il termine  West Texas Intermediate, è definito anche Texas Light Sweet (dolce), perché ha una quantità bassa di zolfo che lo rende più facile da raffinare rispetto ad altre tipologie di greggio.

Il wti, quotato a 90,22 dollari al barile, perde lo 0,59 per cento, il Brent a 96,19 dollari al barile scende dello 0,48 per cento. E’ in frenata la domanda di greggio. La Cina importa petrolio, ma meno di quanto atteso e incide anche l’incertezza sui mercati, con gli investitori che tirano il freno in attesa degli sviluppi dello scenario internazionale.

Benzina verde, scende anche un pò anche il gasolio

Il gasolio è indicato a 1,756 euro al litro con una variazione di -3,02% pari a 5,47 centesimi rispetto a 1,811 dell’8 agosto scorso. Il prezzo medio del GPL si attesta tra 0,826 a 0,842 euro al litro (no logo 0,813 euro al litro). Il metano, infine, si colloca tra 2,054 e 2,343 euro (no logo 2,150 euro).

Tuttavia si ricorda che lo sconto sulle accise è prolungato fino al 20 settembre 2022, almeno questo secondo il Decreto Aiuti Bis. Pertanto almeno fino a quella data la benzina verde dovrebbe avere un prezzo inferiore e fare il pieno dovrebbe essere meno costoso.

Informazioni su Francesca Cavaleri 716 Articoli
Nella vita sono una piccola imprenditrice nel settore immobiliare. Ho una laurea con specializzazione in Economia e direzione aziendale, ottenuta presso la facoltà di Catania con il massimo dei voti. Mi piace scrivere articoli online, per questo ho avviato da circa 4 anni vari progetti portati a termine con successo. Il saper comunicare credo che sia un'arma vincente. Amo la mia terra, il sole, il mare, la mia famiglia e gli animali. La vita è troppo breve pertanto cerco di viverla nel migliore dei modi.