Gomme auto estive: quali sanzioni si rischiano

Dal mese di aprile 2022 è prevista una svolta nel cambio gomme auto, evitandosi sanzioni per chi avesse le ruote invernali, inadatte alla bella stagione in arrivo. Vediamo cosa c’è da sapere in merito al cambio gomme estive, tra rischi sanzioni e bonus.

Cambio gomme auto: cosa c’è da sapere

Dunque, occorre sapere che la legge impone, su determinate strade, di viaggiare con dotazioni invernali (gomme montate o catene a bordo) nel periodo che va dal 15 novembre al 15 aprile, ogni anno. Mentre, negli altri giorni si può circolare tranquillamente con quelle che sono definite gomme estive.

Tuttavia, esistono però alcune eccezioni al cambio pneumatici ed è importante conoscerle prima di agire al cambio gomme. Come ad esempio, sapere che dovrebbe partire il bonus cambio gomme 2022 varato dal Governo, un contributo valido per incentivare l’acquisto di coperture più efficaci.

Andiamo a vedere, nei prossimi paragrafi qualcosa in più sulla questione.

Quali sanzioni si rischiano

Innanzitutto, veniamo al nocciolo della questione, ovvero quello che tocca il portafoglio.

Quanto si può rischiare in sanzioni per il non avvenuto cambio gomme e quanto costa fare il cambio gomme?

In sostanza, qualora si venisse sorpresi a circolare con il proprio veicolo con pneumatici non regolari si rischia una multa dell’ importo variabile da 422 a 1.695 euro. In contemporanea, viene ritirato il libretto e il veicolo viene sottoposto all’obbligo di revisione.

Quanto costa cambiare le gomme estive?

Veniamo all’altro lato pratico che coinvolge il portafogli, ovvero il costo del cambio gomme alla nostra auto.

Sostanzialmente, in media un gommista chiede tra i 30 i 70 euro per mettere all’ opera un cambio di gomme. Di norma, la tariffa più bassa si paga nei casi in cui il gommista dovrà soltanto sostituire il treno di gomme invernale con quello estivo già munito di cerchi propri. Qualora, invece, i tecnici debbano smontare e rimontare i cerchi, si andrà incontro a tempistiche e costi un po’ più elevati.

In taluni casi, comunque, la tariffa include anche lo stoccaggio del treno di gomme estive/invernali in magazzino.

Cambia qualcosa di regione in regione, per il cambio gomme?

Altra questione non di minor importanza da sbrigare è legata alle ipotetiche differenze tra le regioni più a sud e più calde e tra quelle notoriamente più montuose e fredde.

Per rispondere al quesito possiamo dire che in linea di massima la data del cambio da gomme da invernali ad estive è fissata nazionalmente al 15 aprile. Tuttavia, in località montuose ci sono province dove l’obbligo di pneumatici invernali o catene a bordo valevole per tutto l’anno.

Bonus cambio gomme, di cosa si tratta

In ultimo, ma non ultimo, vediamo di cosa si tratta con il bonus cambio gomme 2022.

Attualmente, il bonus cambio gomme non è stato ancora reso operativo. Trattasi, infatti, di una proposta arrivata da tre emendamenti sottoscritti da Lega, Movimento 5 Stelle e Forza Italia, inseriti nel DL Energia. Di base, l’intento sarebbe quello di incentivare le persone all’acquisto di pneumatici con etichettatura di classe A o B più sicuri e praticamente più efficienti sul versante di consumi ed emissioni.

Stando ad alcune indiscrezioni, il Governo metterebbe a disposizione del bonus un budget di 20 milioni di euro fino al prossimo 31 dicembre 2022. Il fondo sarebbe ad esaurimento ed accessibile a tutti, con la formula di chi fa prima a richiederlo. Il gommista dovrebbe effettuare direttamente lo sconto al cliente e poi inviare la richiesta di contributo all’ente preposto.

Questo, dunque, è quanto di più utile e necessario vi fosse da sapere in merito al cambio gomme estive nel 2022, tra rischi di multe salate e possibili bonus ed agevolazioni.

 

Informazioni su Davide Scorsese 343 Articoli
Appassionato di scrittura, ho collaborato per diverse testate online tra le quali ricordiamo BlastingNews.com e NotizieOra.it. Ama cinema e scrittura, fin dalla tenera età, studia recitazione e consegue una formazione attoriale nei teatri off partenopei.