Inps, basta un Qr-code per far conosce i servizi ai giovani lavoratori

L’Inps si evolve e dà il benvenuto ai giovani lavoratori attraverso un Qr-code per presentargli tutti i servizi, vediamo i dettagli di questa novità.

Inps, arriva il Qr-code di benvenuto

L’Istituto Nazionale di previdenza sociale ha avviato una recente campagna rivolta ai giovani lavoratori. Si tratta di una campagna sperimentale per la realizzazione di uno dei progetti previsti nel PNRR, Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza inclusi nella linea di innovazione “Comunicazione digitale”: il progetto PNRR – Sistema di comunicazione personalizzata approfondita con QR-Code.

Infatti basterà un solo Qr-code per accedere a tutti i servizi messi a disposizione dall’Inps. Un’iniziativa  messa a disposizione di tutti i lavoratori dipendenti tra i 18 i 30 anni che risultano, a luglio 2022, neo iscritti al Fondo Lavoratori Dipendenti Privati. Attraverso un semplice smartphone potranno conoscere le prestazioni e i servizi di loro interessi. Ma anche come conoscere tutte le informazioni ed eventualmente richiederli.

Inps, così si connette con i lavoratori

Il metodo scelto dall’istituto di previdenza è originale, ma senza dubbio moderno. Così invece di mandare una classica lettera di benvenuto, basta inquadrare con lo smartphone il Qr-code animato. Si potranno cosi conoscere molti dei servizi riservati ai lavoratori. Si potrà anche aprire attraverso il lik la guida interattiva con comandi a schede del portale istituzionale. Inoltre la guida è pubblicata nella sezione “Guide interattive” del portale INPS.

La guida in 10 passi, tutto quello che si può conoscere

La guida si snoda in 10 passi. Basta accedere a Myinps con il proprio spid, o la carta di identità elettronica. Una volta entrati è possibile conoscere tutti i servizi dedicati, le operazioni per ottenere benefici previdenziali e assistenziali, interagendo con l’istituto. Dopo l’autenticazione si consiglia di verificare subito i dati di contatto. A questo punto si può:

  • verificare la propria posizione contributiva;
  • riscattare gli anni della laurea ai fini pensionistici;
  • richiedere l’Isee;
  • ottenere il congedo di maternità/paternità;
  • richiedere l’assegno unico universale;
  • richiedere il Bonus asilo nido;
  • come usufruire della Naspi;
  • richiedere assistenza virtuale.

Piccoli passi avanti che permettono di migliorare il rapporto tra la pubblica amministrazione ed il cittadino, al fine di ridurre burocrazia e tempi di attesa nell’assistenza.

 

 

Informazioni su Francesca Cavaleri 838 Articoli
Nella vita sono una piccola imprenditrice nel settore immobiliare. Ho una laurea con specializzazione in Economia e direzione aziendale, ottenuta presso la facoltà di Catania con il massimo dei voti. Mi piace scrivere articoli online, per questo ho avviato da circa 4 anni vari progetti portati a termine con successo. Il saper comunicare credo che sia un'arma vincente. Amo la mia terra, il sole, il mare, la mia famiglia e gli animali. La vita è troppo breve pertanto cerco di viverla nel migliore dei modi.