Oro ai massimi storici, conviene vendere quello in casa?

Oro ai massimi storici, c’è da preoccuparsi oppure è arrivato il momento di andare a vendere quello che si ha in casa, alcuni consigli utili.

Oro ai massimi storici, la quotazione

Aumenta tutto proprio tutto, l’inflazione, la benzina, il gas, mutui per l’acquisto, i prodotti alimentari e le spese per l’energia. E come se non bastasse, anche l’oro è in netto aumento. Secondo le ultime valutazioni si parla di 1.843 dollari l’oncia.  Si ricorda che un’oncia equivale a 28,35 grammi di oro. Si tratta di un valore di massimo storico, già da sei mesi. Le quotazioni sono in aumento dell’1,5%.

Tuttavia gli operatori sembrano essere pronti a scommettere su un rallentamento del rialzo dei tassi da parte della Fed con effetti sul dollaro e sui titoli di stato. La Federal Reserve Bank (o Fed), è la banca centrale responsabile della stabilità monetaria e finanziaria negli Stati Uniti. Fa parte di un sistema più ampio, noto come Federal Reserve System, con 12 banche centrali regionali, situate nelle principali città degli Stati Uniti.

Oro ai massimi storici, ma perché il valore aumenta?

La principale causa dell’aumento dell’oro è da ricercarsi nella tensione dovuta al clima instabili della situazione economica mondiale. La crisi economica da post pandemia da Covid-19 ha aperto scenari difficili proprio in tutto il mondo, dove non ci si aspettava certo un evento simile. A questo c’è da aggiungere l’ attuale guerra tra Ucraina e Russia. Ma anche in Medio Oriente con le tensioni politiche e civili che stanno scuotendo le nazioni. C’ è odore di guerra di portata maggiore, se non si corre ai ripari.

Inoltre i dazi tra Cina e Stati Uniti peggiorano le cose. Una situazione che oltre ad avere risvolti negativi reali sull’economia mondiale provoca una grande crisi di incertezza sui mercati finanziari, incapaci anche solo di poter immaginare quali  conseguenze possa portare che il perdurare della guerra dei dazi.

Conviene vendere l’oro che si ha in casa?

Con i prezzi così elevati potrebbe essere conveniente rivendere l’oro che si ha in casa. Una possibilità che oltre a far avere del contante, permette anche di ottenere una buona cifra. Anche perché la regola generale è proprio quella di rivendere quando il mercato dà quotazioni che sono superiori alla media. Occorre recarsi in un Compro oro e vendere il proprio oro, dopo gli opportuni adempimenti. Il consiglio è sempre quello di pesare, con una normale bilancio, il gioiello che si sta per vendere.

Ma è bene tenere presente due cose. La prima è che eventuali pietre, inserti, metalli devono essere sottratti dal peso. Mentre  l’altra è che non è detto che l’oro usato nel gioiello sia puro. Una semplice fede è fatta di oro solo al 75%. Mentre il restante 25% può essere un metallo come il rame o l’argento. La purezza dell’oro si misura in carati. Maggiore sarà questo grado, quindi 24kt maggiore sarà il valore corrispettivo in denaro.

 

 

 

Informazioni su Francesca Cavaleri 948 Articoli
Nella vita sono una piccola imprenditrice nel settore immobiliare. Ho una laurea con specializzazione in Economia e direzione aziendale, ottenuta presso la facoltà di Catania con il massimo dei voti. Mi piace scrivere articoli online, per questo ho avviato da circa 4 anni vari progetti portati a termine con successo. Il saper comunicare credo che sia un'arma vincente. Amo la mia terra, il sole, il mare, la mia famiglia e gli animali. La vita è troppo breve pertanto cerco di viverla nel migliore dei modi.