Fotovoltaico e casa, dove possono essere istallati in casa?

Fotovoltaico e casa è un connubio che permette di risparmiare sulla bolletta dell’energia. Ecco le novità che arrivano dal mercato del fotovoltaico.

Fotovoltaico e casa, le ultime novità

E’ chiaro a tutti che la via più diffusa per risparmiare sulla bolletta dell’energia è il fotovoltaico. Siamo abituati al concetto dell’istallazione dei pannelli solo sul tetto degli edifici. Per chi vive in una casa indipendente o in una villa singola non vi è alcun problema perchè lo spazio a disposizione è spesso sufficiente. Ma quanto il tetto è condominiale, spesso la grandezza del tetto non basta per l’istallazione dei pannelli per tutti i condomini. Così facciamo il punto della situazione sulle alternative sul mercato.

Il fotovoltaico da balcone di solito  è venduto in Kit che comprendono uno o due pannelli fotovoltaici di potenza variabile tra 350 e 400 watt. Inoltre però serve anche un microinverter per trasformare la corrente continua prodotta dai pannelli. Infine si ha bisogno anche di strutture di fissaggio al balcone attraverso dei cavi solari.

Il pavimento ceramico fotovoltaico transitabile, ovvero composto da vetro fotovoltaico integrato su una pavimentazione elevata in ceramica completamente percorribile. Questo potrebbe essere facilmente usato anche per chi ha un terrazzo con buona esposizione al sole. Rivestito da uno strato sottile e resistente di vetro laminato integrato su ceramica gres di porcellana, è composto da pannelli fotovoltaici modulari in film di Silicio amorfo o CIGS rimovibili, atti alla cattura dell’irraggiamento e alla trasformazione dello stesso in elettricità.

Cos’altro può essere usato per produrre energia?

E se a produrre energia elettrica fosse un fiore? E’ la trovata di un’impresa austriaca che offre l’unica soluzione solare al mondo che utilizza un design scultoreo all-in-one e una soluzione intelligente per la produzione di energia elettrica e sostenibile sia per privati che per le aziende. Quindi ne esistono di vari tipi e dimensioni, anche in base alla potenza richiesta.

Arrivano dalla Germania i pannelli solari verticali. Questi vanno fissati direttamente sulle barriere di protezione di giardini e limitazioni di proprietà. I rendimenti sembrano essere buoni anche in caso di sole basso. Per questo motivo il sistema di recinzione funziona meglio del pannello solare a tetto. Essendo una novità per il nostro Paese non c’è ancora una grande diffusione.

Rimane anche la possibilità della locazione dei pannelli solari, già promossa da diverse società commerciali. Tuttavia il fotovoltaico a noleggio consente a tutti i cittadini di poter avere l’impianto senza dipendere dai bonus pubblici.I cittadini potrebbero quindi noleggiare, dalle aziende proprietarie, gli impianti ed avere l’energia solare necessaria. Il tutto si  trasformerebbe in un risparmio sulle bollette di almeno il 30%. A breve quindi il fotovoltaico potrebbe davvero essere alla portata di tutti.

 

 

Informazioni su Francesca Cavaleri 1486 Articoli
Nella vita sono una piccola imprenditrice nel settore immobiliare. Ho una laurea con specializzazione in Economia e direzione aziendale, ottenuta presso la facoltà di Catania con il massimo dei voti. Mi piace scrivere articoli online, per questo ho avviato da circa 4 anni vari progetti portati a termine con successo. Il saper comunicare credo che sia un'arma vincente. Amo la mia terra, il sole, il mare, la mia famiglia e gli animali. La vita è troppo breve pertanto cerco di viverla nel migliore dei modi.