Cosa rientra nei beni strumentali?

Oggi ci occuperemo nel mondo dei beni strumentali, una categoria di beni che compongono il lavoro di un’azienda e quindi di una partita IVA. Andremo a vedere, nel dettaglio cosa rientra nei beni strumentali e quali possono essere i coefficienti di ammortamento degli stessi.

Beni strumentali, cosa sono

Innanzitutto, senza troppi giri di parole, andiamo a precisare cosa si intende quando si parla di beni strumentali. Dunque, per beni strumentali si intendono quelli che un’impresa acquista per un uso pluriennale, in quanto essi contribuiscono all’attività per un periodo superiore all’esercizio. Rientrano in questa specifica categoria un immobile o anche un macchinario, come un computer o altri accessori utili allo sviluppo della stessa azienda.

Quindi, potremmo dire più dettagliatamente che nella definizione di beni strumentali sono compresi tutti quei beni materiali e immateriali (es. attrezzature, impianti, marchi, brevetti) che le imprese e i professionisti utilizzano per svolgere la propria attività. Si tratta di beni, dunque, che vengono utilizzati per un periodo di più anni.

Coefficienti di ammortamento per i beni strumentali

Ovviamente, per rientrare sempre al meglio nei bilanci aziendali, è lecito chiedersi quale sia la detraibilità di tali beni. E’ bene, a tal proposito, sapere che per ogni bene strumentale il ministero delle Finanze ha stabilito specifici coefficienti di ammortamento. In pratica, quando si parla di ammortamento, si tratta di una percentuale da applicare al costo di acquisto per stabilire periodicamente, ogni anno, quanta parte di questo costo si potrà scaricare, quindi si può sottrarre dai ricavi per ottenere il reddito su cui poi andare a pagare le tasse. In particolare, la legge stabilisce le seguenti percentuali di ammortamento:

  • Immobili 3%;
  • Costruzioni leggere 10%;
  • Mobili e macchine d’ufficio 12%;
  • Condizionatori e frigoriferi 15%;
  • Computer, stampanti, copiatrici, sistemi telefonici 20%;
  • Impianti di comunicazione interna 25%;
  • Impianti di allarme e ripresa fotografica 30%;
  • Spese di ristrutturazione locali adibiti all’attività 20%;
  • Autoveicoli e motocicli 25%.

Queste elencate sopra, le principali categorie di beni strumentali ed il loro ammortamento. Una domanda abbastanza frequente tra le aziende è chi può ammortizzare i suddetti beni dalle proprie spese.

Chi può ammortizzare i beni strumentali

L’ammortamento dei beni strumentali può essere fatto dalle imprese  ma anche dai professionisti. Queste categorie di lavoro possono dedurre, dunque, il costo dei beni acquistati sulla base dei coefficienti di ammortamento previsti dal ministero. In tale modo, il reddito imponibile ai fini del calcolo delle imposte gli sarà ridotto dell’importo delle quote di ammortamento.

Per fare un breve esempio, nel caso di un’impresa che ha un reddito imponibile di € 10.000 ed essa acquista un macchinario del valore di € 5.000, sarà ammortizzabile in 5 anni (€ 1.000 all’anno). Quindi, ogni anno l’impresa può dedurre dal proprio reddito la quota di ammortamento di € 1.000. Di conseguenza, l’importo su cui dovrà pagare le imposte (reddito imponibile) si ridurrà a € 9.000.

Agevolazioni e incentivi per beni strumentali

Per agevolare e incentivare l’acquisto di beni strumentali, la legge ha fissato alcune regole. Un esempio è l’agevolazione prevista dal Piano nazionale Industria 4.0 che riguarda sia i beni materiali che immateriali connessi alla trasformazione tecnologica e digitale, come macchinari avanzati, robot, software. Per queste tipologie di beni è prevista una durata di ammortamento ridotta.

Mentre, nel caso della legge Sabatini abbiamo un esempio di incentivo, sicché essa permette alle PMI di accedere più facilmente ai finanziamenti. In particolare, le imprese possono richiedere allo stato un contributo sugli interessi dei finanziamenti relativi all’acquisto di beni strumentali.

Dunque, ora che abbiamo fatto un bel po’ di luce sulla questione relativa ai beni strumentali, non vi resta che procedere agli acquisti di questi stessi beni per ampliare la vostra azienda, stando con l’anima rasserenata su ciò che potrete detrarre e su quali agevolazioni potreste avere all’acquisto degli stessi.

Informazioni su Davide Scorsese 83 Articoli
Appassionato di scrittura, ho collaborato per diverse testate online tra le quali ricordiamo BlastingNews.com e NotizieOra.it. Ama cinema e scrittura, fin dalla tenera età, studia recitazione e consegue una formazione attoriale nei teatri off partenopei.