ISEE Università, cos’è, perché serve e come si richiede

Isee università

È già il tempo di fare le nuove iscrizioni per i nuovi anni accademici presso le Università. Ed è il momento di produrre la documentazione richiesta per il pagamento delle tasse scolastiche sia per la frequenza che per le iscrizioni agli anni di studio universitari. Tra questi documenti molto importante è l’ISEE. L’Indicatore della situazione economica equivalente di una famiglia serve anche per il diritto allo studio universitario. Spesso gli Atenei hanno scaglioni di tassazione differenti in base all’ISEE di un nucleo familiare. Altrettanto spesso però (quasi sempre),  non serve l’ISEE ordinario, bensì l’ISEE cosiddetto universitario.

ISEU, cos’è la versione particolare dell’ISEE per gli studenti

L’ISEE è l’acronimo di indicatore della situazione economica equivalente e si tratta di un certificato che permette di avere accesso a numerose misure assistenziali o benefit vari, come previsto dal nostro ordinamento. L’ISEE nella versione originale è basato su una autocertificazione da parte del richiedente. In altri termini il richiedente l’ISEE non fa altro che andare a dichiarare i propri redditi e i propri patrimoni oltre a quelli di tutti i componenti della propria famiglia. Il calcolo dell’ISEE è basato proprio su tutti i dati che il richiedente indica in quella che viene chiamata dichiarazione sostitutiva unica o meglio DSU. È proprio sulle regola di calcolo che c’è la differenza sostanziale tra l’ISEE ordinario e quello che invece serve agli studenti universitari.

Come ottenere l’ISEE Università

L’ISEU, altrimenti detto ISEE università, non è altro che un ricalcolo dell’ISEE ordinario. Infatti per la versione dedicata agli studenti universitari l’ISEE tiene conto di parametri differenti rispetto a quelli ordinari. Per esempio in presenza di fratelli e sorelle redditi e patrimoni di questi ultimi incidono per l’ISEE in misura ridotta del 50%. La procedura di richiesta è la medesima della versione ordinaria della certificazione. Infatti bisognerà accedere all’area riservata tramite SPID, CNS o CIE, e compilare la DSU. Occorre indicare inizialmente le motivazioni per cui viene richiesto l’ISEE. Nello specifico va indicato che è l’ISEE necessario è quello universitario. Senza le credenziali di accesso ai servizi digitali dell’Istituto Nazionale di Previdenza Sociale Italiano (INPS), ci sono sempre CAF e Patronati che possono assistere i richiedenti nella richiesta.
Informazioni su B. A. 335 Articoli
Sindacalista, operatore di Caf e Patronato, esperto in materia previdenziale, assistenziale, lavorativa e assicurativa. Da 25 anni nel campo, appassionato di scrittura e collaboratore con diversi siti e organi di informazione.