Nuova Flat tax cos’è, pro e contro di una scenario possibile

La nuova Flat tax è uno degli scenari possibili che potrebbero esserci nel nostro paese a seguito delle elezioni del 25 settembre, ma cos’è?

NuovaFlat tax, cos’è e perché tutti ne parlano

Uno dei termini più usati nelle torrida estate 2022 in Italia è “Flat tax”. In scienze delle finanze la flat tax è un sistema fiscale non progressivo. Si basa su un’aliquota fissa, al netto di eventuali deduzioni fiscali o detrazioni. Tuttavia tale sistema si riferisce alle imposte sul reddito familiare e talvolta sui profitti delle imprese tassate con un’aliquota fissa.

In altre parole, la flat tax è una tassa piatta, che andrebbe a sostituire le attuali cinque aliquote Irpef e i cinque scaglioni di reddito. Mentre così facendo si applicherebbe un’aliquota unica e fissa sul valore del reddito familiare prodotto dal nucleo familiare.

Facciamo un esempio se una famiglia guadagna 30.000 euro, e la flat tax ha una percentuale del 15% oppure del 23%. Al valore del reddito vanno applicate delle deduzioni per figli a carico. Mettiamo che abbia un valore di 5.000 euro. Quindi si pagherebbe così:

30.000 euro (reddito) – 5.000 euro (deduzioni) = 25.000 x 15% = 3.750 euro sarà la somma da versare per le tasse.

Nuova Flat tax, i vantaggi di questo regime fiscale

Se il centro destra dovesse vincere le prossime elezioni il 25 settembre c’è un’alta possibilitàche la flat tax venga introdotta dal nuovo Governo. Ma a dire il vero, non è proprio una novità. Attualmente, ad esempio, i possessori di partita Iva che rientrano nel regime forfettario, pagano così le proprie tasse sul reddito percepito. Adesso questo sistema vorrebbe estendersi anche ai lavoratori dipendenti, pensionati e tutti gli italiani.

Tuttavia i vantaggi della flat tax sembrano essere principalmente tre:

  • contrastare l’evasione fiscale;
  • semplifiicare il sisema con la razionalizzazione delle attuali detrazioni;
  • ridurre la pressione fiscale sia per le imprese che per le famiglie.

La flat tax se mantenuta a queste quote potrebbe quindi prevede un peso fiscale minore per le famiglie. Anche se occorrerebbe un sistema percentuale diversa a seconda dei redditi familiari. In altre parole chi guadagna di più, dovrebbe avere una percentuale maggiore.

Quali possono essere gli svantaggi?

Come in ogni cosa ci sono i vantaggi e gli svantaggi. Tuttavia ci sono molte persone che ritengono che questo nuovo regime non è possibile da applicare in Italia. E che di conseguenza porterà numerosi svantaggi. Infatti i contro potrebbero essere l’introduzione di una tassa piatta che possa portare minori entrate per lo Stato. Ma anche il rischio di avvantaggiare i più ricchi e, quindi, di introdurre una legge ad alto rischio incostituzionalità.

Informazioni su Francesca Cavaleri 698 Articoli
Nella vita sono una piccola imprenditrice nel settore immobiliare. Ho una laurea con specializzazione in Economia e direzione aziendale, ottenuta presso la facoltà di Catania con il massimo dei voti. Mi piace scrivere articoli online, per questo ho avviato da circa 4 anni vari progetti portati a termine con successo. Il saper comunicare credo che sia un'arma vincente. Amo la mia terra, il sole, il mare, la mia famiglia e gli animali. La vita è troppo breve pertanto cerco di viverla nel migliore dei modi.