Decreto asset è diventato legge, ecco tutte le novità che contiene

Il Decreto asset è ormai legge, grazie al si definitivo dell’aula della Camera. Ecco tutto quello che sarà in vigore, e non c’è il rinnovo del superbonus 110%.

Decreto asset, approvato il testo definitivo

Il testo del decreto asset è stato definitivamente approvato dalla camera dei deputati con 155 voti a favore, 108 contrati e due astenuti. Tuttavia sono tantissime le tematiche coinvolte dal decreto, oggi legge.  Ad esempio per quanto riguarda i taxi diventati quasi introvabili in molte città oppure sono troppe le attese. Il Governo ha deciso di prendere la strada della liberalizzazione di nuove licenze. Anche se i taxisti non sembrano essere d’accordo annunciando uno sciopero il prossimo 10 ottobre.
Saranno i Comuni ad avere maggiore facilità di rilascio di nuove licenza. Soprattutto nelle grandi città in cui sono presenti gli aeroporti, stazioni e grandi numeri di turisti. Le amministrazioni possono ora aumentare le licenze, fino al 20% in più rispetto a quelle già rilasciate, attraverso uno speciale concorso straordinario e procedure molto più snelle.

Decreto asset, le novità su voli e concorrenza

In questi ultimi mesi si sta verificando un aumento dei voli e di molti prodotti alimentari. Se per bloccare il prezzo dei prodotti alimentari il Governo ha introdotto il trimestre anti-inflazione cioè prodotti con prezzi ribassati almeno dal primo ottobre al 31 dicembre. Mentre per quanto riguarda i voli, il decreto autorizza l’Authority ad avviare accertamenti a tutela del libero mercato e del consumato, in caso di abuso di posizione dominante o illeciti contro la concorrenza da parte delle compagnie aeree.

Inoltre, scompare a tutti gli effetti il tetto del 200% ai prezzi dei biglietti. Ma vengono fissate dalle amministrazioni competenti le tariffe massime praticabili. Infine altro obbligo per i gestori aeroportuali è quello di pubblicare i sussidi ricevuti dalle compagnie aeree in modo da garantire maggiore trasparenza per la tutela dei consumatori.

Il decreto Asset interviene anche in materia di contrasto alla delocalizzazione. Il decreto estende da 5 a 10 anni il lasso temporale entro il quale una grande impresa estera, beneficiaria di una agevolazione pubblica, dovrà rimanere in Italia per poter mantenere l’aiuto.

Tutte le altre novità introdotte dalla legge

Altro tema caldo è quello del superbonus 110% per cui non sembra essere prevista alcuna proroga. Mentre rimane la legge in vigore pre che prevede la per le case unifamiliari di portare in detrazione al 110% le spese sostenute per i lavori eseguiti fino al 31 dicembre 2023. Purché siano almeno completati almeno il 30% dell’intervento complessivo entro il 30 settembre 2022. Ed ancora la legge prevede  l’acquisizione fino al 20% della Rete TIM da parte del Ministero dell’Economia.

In materia di extraprofitti si rimodula l’importo massimo dell’imposta straordinaria che può versare il singolo istituto bancario, commisurato non più allo 0,1% dell’attivo ma allo 0,26% dell’attivo ponderato. Ed ancora sale dal 1 a 7 milioni di euro il Fondo di solidarietà per il settore vitinicolo alle prese con la peronospora, una malattia delle piante.

Si aggiunge anche uno stanziamento aggiuntivo da 500mila euro. I fondi sono  a sostegno dei consorzi e delle imprese del comparto acquacoltura per fronteggiare la proliferazione del granchio blu e i relativi danni.

Informazioni su Francesca Cavaleri 1549 Articoli
Nella vita sono una piccola imprenditrice nel settore immobiliare. Ho una laurea con specializzazione in Economia e direzione aziendale, ottenuta presso la facoltà di Catania con il massimo dei voti. Mi piace scrivere articoli online, per questo ho avviato da circa 4 anni vari progetti portati a termine con successo. Il saper comunicare credo che sia un'arma vincente. Amo la mia terra, il sole, il mare, la mia famiglia e gli animali. La vita è troppo breve pertanto cerco di viverla nel migliore dei modi.