Bollo auto, ecco come pagarlo in tabaccheria

Bollo auto storiche: come funziona

Il bollo auto è uno dei piccoli crucci di ogni automobilista, nato come “tassa di circolazione”, scopriamo come pagarlo anche in tabaccheria e quanti e quali possono essere i costi.

Bollo auto, di cosa si tratta

Come detto poco sopra, il bollo auto è una tassa a cui ogni automobilista deve tener conto. Nato come “tassa di circolazione, quindi divenuto un vero e proprio pagamento per il possesso della vettura, oggi è noto come bollo auto. E più precisamente, possiamo dire che si tratta della tassa legata al possesso di un’autovettura regolarmente iscritta al Pubblico Registro Automobilistico che deve essere corrisposta ogni anno, a prescindere dall’utilizzo o meno del proprio veicolo.

Nello specifico, possiamo dire che si tratta di un tributo regionale, ovvero si intende che l’importo pagato finisce nelle casse della regione dove risiede il suo proprietario, tranne che in Friuli Venezia Giulia e Sardegna. Infatti, in queste due regioni la riscossione è prerogativa dell’Agenzia delle Entrate.

Quando e come si paga il bollo auto?

E’ importante precisare che la scadenza del bollo auto non è uguale per tutti e va calcolata in base alla data di immatricolazione dell’auto. Il primo bollo auto va pagato entro il mese di immatricolazione, mentre i successivi rinnovi vanno pagati entro l’ultimo giorno del mese successivo alla scadenza.

Il costo del bollo auto, dipende invece da diversi fattori, quali i seguenti:

  • Potenza motore (espressa in kW)
  • Classe ambientale veicolo
  • Regione di residenza

In sintesi, per riuscire a calcolare l’importo del bollo bisogna moltiplicare i kW per l’importo indicato a seconda della classe ambientale del veicolo. Per un calcolo più rapido e meno cervellotico, online è possibile affidarsi alla sezione apposita nel sito ACI.

Bollo auto come si paga dal tabaccaio

Partiamo col dire che ll bollo auto si può pagare sia online presso l’Home Banking della propria banca sia sito dell’ACI oltre che fisicamente presso gli Uffici Postali o in uno dei punti vendita Sisal o Lottomatica.

Nello specifico, andiamo a vedere come si può pagare in una tabaccheria, quindi provvista di punto Sisal o Lottomatica.

Dunque, per dirla in breve, nella tabaccheria basta presentarsi con un vecchio bollo pagato o con il libretto di circolazione del veicolo o anche solo con il numero di targa. L’importo viene automaticamente calcolato dal terminale ed è possibile pagare in contanti o con il Bancomat.

Il costo aggiuntivo, per l’operazione, sarà di 1,87 euro, presso la tabaccheria.

Cos’altro c’è da sapere sul bollo auto

In ultimo, ma non per questo ultimo di importanza, come fare nel caso in cui non avessimo pagato il bollo auto dello scorso anno?

Per pagare il bollo auto arretrato non occorre assolutamente alcuna procedura speciale. Infatti, basterà recarsi alle Poste, nelle ricevitorie Sisal, nelle tabaccherie del circuito Lottomatica, all’ACI e provvedere. In caso di bollo non pagato per 3 anni consecutivi può scattare la radiazione del veicolo dal PRA (Pubblico Registro Automobilistico). L’auto, quindi, non potrà più circolare e per tornare a farlo bisognerà procedere con una nuova immatricolazione (oltre al saldo dei bolli non pagati).

Va aggiunto che in base alla legge, è tenuto al pagamento della tassa automobilistica chiunque sia proprietario (usufruttuario, acquirente con patto di riservato dominio o utilizzatore a titolo di leasing) l’ultimo giorno utile per effettuare il pagamento, cioè l’ultimo giorno del primo mese dell’annualità per la quale è dovuto il pagamento.

Questo è dunque quanto di più necessario e utile da sapere in merito al pagamento del bollo auto, quindi assicuratevi che sia tutto in ordine prima di tornare in “sella” alla vostra vettura.

Informazioni su Davide Scorsese 119 Articoli
Appassionato di scrittura, ho collaborato per diverse testate online tra le quali ricordiamo BlastingNews.com e NotizieOra.it. Ama cinema e scrittura, fin dalla tenera età, studia recitazione e consegue una formazione attoriale nei teatri off partenopei.