Dichiarazione RED cos’è e chi deve presentarla?

Oggi ci addentreremo in uno dei modelli finanziari che compongono la documentazione INPS. Ovvero, il modello RED, in cosa consiste e chi deve presentarla. Scopriamolo nei prossimi paragrafi.

Dichiarazione RED, di che cosa si tratta

Andiamo subito, anzitutto a definire cosa si intende con il modello RED.

Dunque, il Modello RED non è altro che una dichiarazione reddituale che va presentata dai pensionati che usufruiscono di alcune prestazioni collegate al reddito, per comunicare all’INPS i propri redditi e, qualora previsto, anche i redditi del coniuge e dei figli.

Dunque una vera e propria dichiarazione fiscale che mette a nudo le entrate fiscali di un soggetto pensionato.

Andiamo, ora a scoprire altre curiosità a riguardo di questa dichiarazione, come ad esempio chi deve presentarla, nello specifico.

Chi deve presentare la dichiarazione RED

Come detto, la dichiarazione RED è un modulo da presentare che riguarda i pensionati.

La presentazione del modello Red che esplicita la dichiarazione reddituale, è uno degli obblighi previsti per i pensionati titolari di prestazioni collegate al reddito, riservata ai soggetti titolari di pensione, di invalidità o assegno sociale.

Il termine di presentazione, per questa annata, è stato fissato per il mese di marzo.

Va aggiunto che solitamente, il Modello RED per i pensionati deve essere presentato entro il 31 marzo del secondo anno successivo rispetto a quello cui si riferiscono i redditi. Ma è tuttavia sempre l’INPS che anno per anno definisce il tempo di termine di presentazione.

Chi ha pensione di reversibilità deve presentare il RED?

Una domanda che ben si pone tra i pensionati è se chi percepisce la reversibilità deve presentare la dichiarazione RED oppure non gli è necessario. Lo scopriamo in questo brevissimo ed esaustivo paragrafo.

Dunque, come detto, il modello RED è una dichiarazione reddituale che l’INPS richiede annualmente ai pensionati titolari di prestazioni collegate al reddito, ad esempio. Tra questi vi sono i pensionati con integrazione al minimo, pensioni di reversibilità, assegni al nucleo familiare, maggiorazione sociale.

Quindi, la risposta alla domanda di sopra è sì. I pensionati con reversibilità sono tenuti a presentare il RED.

Ma cosa sono queste “prestazioni collegate al reddito”?

Le cosiddette “prestazioni collegate al reddito” sono quelle che possono essere elargite dall’Inps solo e soltanto se il cittadino possiede redditi inferiori ad un determinato ammontare, come ad esempio l’assegno sociale, la pensione d’invalidità e la pensione ai superstiti.

Andiamo in ultimo, ma non ultimo a rispondere ad un altra domanda pratica che attanaglia il dichiarante.

Dove si presenta la dichiarazione RED?

In ultimo, ma non ultimo, specifichiamo che la presentazione della suddetta dichiarazione del modello RED va fatta presso gli uffici del CAAF CGIL.

Presso il suddetto ufficio è istituito un apposito servizio gratuito che fornisce assistenza per la compilazione del modello RED e susseguentemente la trasmissione telematica all’INPS.

Oppure, una seconda modalità, prevista online. Accedendo direttamente al servizio Red all’interno del sito dell’ INPS, tramite le apposite credenziali da usare per l’accesso (pin dispositivo, Spid, carta nazionale dei servizi);

Dunque, questo è quanto di più necessario e fondante vi fosse da sapere in merito alla questione, che affligge un po’ di pensionati, relativa alla dichiarazione del modello RED.

Informazioni su Davide Scorsese 159 Articoli
Appassionato di scrittura, ho collaborato per diverse testate online tra le quali ricordiamo BlastingNews.com e NotizieOra.it. Ama cinema e scrittura, fin dalla tenera età, studia recitazione e consegue una formazione attoriale nei teatri off partenopei.