Bonus 2022 lavoratori part-time, cosa prevede?

bonus part-time

Fake news o realtà? La domanda è sempre lecita quando di parla di incentivi, indennità, indennizzi e bonus. Stavolta parliamo di un bonus 2022 per i lavoratori part-time. Si tratta di lavoratori che sono sotto contratto con il part-time ciclico verticale.

Nessuna fake news, nessuna notizia falsa, perché il bonus è davvero realtà, anche se non è ancora attivo e ci vorrà un atto del tutto nuovo e indipendente per avviarlo.

Ma è quanto prevede uno dei tanti punti e provvedimenti della legge di Bilancio appena introdotta.

Bonus 2022 ai lavoratori part-time, di cosa si tratta?

La legge n°  234 del 2021, cioè la legge di Bilancio 2022, introduce un nuovo bonus, destinato ai lavoratori con contratti part-time, non certo pochi viste le situazioni del lavoro in Italia. In pratica, tra i vari interventi in materia previdenziale, lavorativa ed assistenziale che il governo Draghi ha deciso di introdurre con la recente manovra finanziaria, c’è pure il sostengo economico per questi lavoratori.

Nella manovra c’è sostanzialmente solo la previsione di questo bonus, in uno dei tanti commi dei tanti articoli di cui la manovra consta. Servirà attendere il classico decreto di attuazione per vedere nello specifico di cosa si tratta e per capire cosa potrebbero ricevere determinati lavoratori.

Al momento la manovra instaura un fondo ad hoc per la misura. Nel dettaglio si tratta del “Fondo per il sostegno dei lavoratori con contratto a part-time ciclico verticale”. Un provvedimento ufficiale quindi, con tanto di dotazioni economiche. Infatti per questo bonus 2022 per i lavoratori part-time vengono messi a bilancio ben 30 milioni di euro per un biennio, cioè per l’anno in corso e per il 2023.

Perché questo bonus?

Come si evince dal nome di questo Fondo, il bonus che dovrebbe andare a prevedere riguarda i lavoratori part-time con contratto di lavoro verticale. In pratica, chi svolge una attività lavorativa non per tutta la settimana lavorativa, ma solo in alcuni giorni. Niente quindi per chi svolge lavoro part-time per tutta la settimana ma solo per poche ore al giorno,quelli che rientrano nel cosiddetto part-time ciclico orizzontale.

Il bonus è orientato a dare sostegno economico a questi lavoratori nei giorni in cui non prestano attività proprio alla luce della loro modalità di attività sviluppata sul part-time ciclico verticale. Il Fondo è istituito direttamente al Ministero del Lavoro. Se la prassi sarà quella di qualsiasi altro bonus del Ministero del Lavoro, sarà l’Inps a provvedere a tutta la procedura attuativa, dalle richieste alle erogazioni materiali del beneficio.

Informazioni su B. A. 256 Articoli
Sindacalista, operatore di Caf e Patronato, esperto in materia previdenziale, assistenziale, lavorativa e assicurativa. Da 25 anni nel campo, appassionato di scrittura e collaboratore con diversi siti e organi di informazione.