Giornata mondiale della sicurezza, alcuni consigli per le aziende

Giornata mondiale della sicurezza in rete, alcuni consigli per le imprese ai fini della protezione dei propri dati e quelli dei clienti.

Giornata mondiale della sicurezza, l’8 febbraio 2022

Martedì 8 febbraio 2022 si celebra in tutto il mondo la Giornata mondiale per la sicurezza in rete. La giornata è promossa dalla Commissione Europea. L’appuntamento con il safer Internet Day prevede un fitto programma di iniziative organizzate dal Ministero dell’Istruzione, coordinatore del progetto Generazioni connesse ed il Safer Internet Centre, cento italiano per la sicurezza in rete.

Le aziende, come i privati, hanno l’esigenza dei proteggere i propri dati. Tuttavia i dati aziendali possono riguardare non solo le aziende, ma anche quelli dei propri clienti e stakeholders, cioè tutti quei soggetti che hanno a che fare con l’azienda a qualsiasi titolo. Del resto le aziende sono sempre più proiettate verso la digital trasformation, quindi ora più che mai è importante la protezione dei dati sia sulla rete che all’interno dei sistemi di gestione.

Alcuni consigli per le imprese in merito alla protezione dei dati in rete

 Negli anni gli hacker hanno dato prova di poter entrare nei sistemi delle imprese e creare danni. Pertanto uno dei primi consigli da dare è quello di dotarsi di sistemi di backup per la conservazione dei dati. Ma anche di spostare anche in altre sedi, per avere almeno una doppia copia di tutto. Questo perché la sicurezza dei dati è molto importante, ed è un’azione mirata di prevenzione.

Tuttavia molto moderna ed economicamente conveniente è l’utilizzo di cloud. Si tratta di uno spazio virtuale che può essere adibito ad archiviazione di dati di condivisione. Diversi cloud offrono diversi spazi di condivisione con diversi enti. Il vantaggio è che i contenuti immagazzinati nel cloud sono disponibili su diverse piattaforme o terminali. Per questo molte aziende stanno puntando versa questa soluzione che protegge le aziende da un’eventuale perdita di dati.

Giornata mondiale della sicurezza, altre soluzioni per la sicurezza

Importante è la nomina di un responsabile della sicurezza e dei dati in rete che ha il compito di controllare ed eseguire queste operazioni. Se si lavora in un’azienda e ci sono diversi soggetti che lavorano sulle informazioni aziendali è meglio cercare di limitare l’accesso solo in dati che servono ad ogni dipendente. Si evita così che tutti possano fare tutto e che quindi se ci sono manipolazioni è più facile risalire agli ultimi accessi.

Il responsabile della sicurezza deve essere anche in grado di formare il personale, perché quest’ultimo deve evitare sempre e comunque la dispersione delle informazioni. Tuttavia dotare tutti i sistemi tra pc, tablet e quant’altro di antivirus per cercare di ostacolare i male intenzionati.

Le aziende ed i social network

E’ importante anche l’immagine che l’azienda dà di se sul mondo di internet. Dunque gli account che le varie aziende hanno sui social network come Facebook, Istagram, linkedin e similari. Tenere sempre sotto controllo chi accede e come accede e tali credenziali non devono essere date a nessuno al di fuori i chi gestisce la vita social. Un pò sbagliato si traduce subito in un’immagine distorta che l’azienda dà di se ai possibili visitatori sia della pagina che del sito.

Ma attenzione l’azienda deve essere in grado di proteggere anche i dati dei visitatori che entrano o che si registrano sul portale, perché anche quelli sono spesso dati sensibili ed importantissimi. Per questo motivo sta trovando sempre maggiore applicazione la figura del social media manager, per la gestione appunto dell’immagine che l’azienda vuole dare di se, nel meraviglioso mondo di internet. In ogni caso anche questo aspetto deve essere ben controllato ed affidato ad esperti. In conclusione possiamo quindi dire che la protezione dei dati sia all’interno che all’esterno delle mura d’impresa è davvero un aspetto fondamentale.

 

Informazioni su Francesca Cavaleri 509 Articoli
Nella vita sono una piccola imprenditrice nel settore immobiliare. Ho una laurea con specializzazione in Economia e direzione aziendale, ottenuta presso la facoltà di Catania con il massimo dei voti. Mi piace scrivere articoli online, per questo ho avviato da circa 4 anni vari progetti portati a termine con successo. Il saper comunicare credo che sia un'arma vincente. Amo la mia terra, il sole, il mare, la mia famiglia e gli animali. La vita è troppo breve pertanto cerco di viverla nel migliore dei modi.