5 per mille 2022, il contributo per le associazioni dilettantistiche

Il 5 per mille 2022 può essere versato anche alle Onlus e alle associazioni sportive dilettantistiche, ecco e come fare domanda.

5 per mille 2022, la domanda fino all’11 aprile 2022

Le Onlus e le associazioni sportive dilettantistiche possono fare domanda per accedere al contributo fino all’11 aprile 2022. In particolare l’articolo 3, comma 2, del D.Lgs. n.11 del 2017 stabilisce le regole per l’accesso alla richiesta per il 5 per mille 2022. Questa opportunità è data alle associazioni iscritte al Registro Unico Nazionale del terzo settore. Ma a decorrere dall’anno successivo a quello dell’iscrizione, il contributo del 5 per mille è destinato agli Enti del Terzo settore iscritti al RUNTS, gestito dal Ministero del Lavoro e delle politiche sociali.

Il RUNTS rappresenta una delle novità pù importanti della riforma del Terzo settore. Poiché la sua istituzione è diventata operativa dal 23 novembre 2021, ha come obiettivo il superamento dell’attuale sistema di registrazione degli enti. Tuttavia è caratterizzato da una molteplicità di registri la cui gestione è affidata alle Regioni e alle Province autonome. Infine entro il 20 aprile 2022 il Ministero pubblica sul proprio sito web l’elenco degli enti che risultano iscritti entro la data dell’11 aprile 2022.

Onlus destinataria del 5 per mille dell’Irpef

L’articolo 9, comma 6, del decreto legge 30 dicembre 2021, n. 228, convertito con modificazioni dalla legge 25 febbraio 2022, n.15, ha, inoltre, previsto che, per l’anno finanziario 2022, le ONLUS iscritte all’Anagrafe delle ONLUS continuano ad essere destinatarie della quota del 5 per mille dell’Irpef, con le modalità previste per gli ‘enti del volontariato’ dal DPCM 23 luglio 2020.

Le Onlus possono partecipare possono trasmettere la domanda d’iscrizione all’Agenzia delle entrate, a partire dal giorno 9 marzo 2022, attraverso l’apposito modello. L’istanza può essere trasmessa solo in via telematica, utilizzando i servizi telematici dell’Agenzia delle entrate direttamente dai soggetti interessati o tramite gli intermediari abilitati. Termine ultime di presentazione è l’11 aprile.

Le onlus accreditate possono partecipare al riparto delle quote del 5 per mille anche le ONLUS che non hanno effettuato l’iscrizione entro quella scadenza. Purché però presentino l’istanza di accreditamento al 5 per mille entro il 30 settembre 2022, versando un importo pari a 250 euro, tramite modello F24 Elide, utilizzando il codice contributo 8115.

Associazioni sportive dilettantistiche, come iscriversi

Per l’accreditamento delle associazioni sportive dilettantistiche è competente il CONI. L’istanza di accreditamento deve essere presentata entro il 9 marzo 2022. Il modo di trasmettere l’istanza e le date coincidono con quelle delle Onlus. In merito alla pubblicazione degli elenchi è opportuno precisare:

  • ciascuna amministrazione, in relazione alla categoria di enti di propria competenza, procede alla pubblicazione dell’elenco provvisorio e di quello definitivo. Le date sono entro il 20 aprile ed il 10 maggio degli enti iscritti al contributo per ciascun esercizio finanziario. Ma anche alla pubblicazione dell’elenco permanente degli enti iscritti entro il 31 marzo, nonché degli elenchi degli enti ammessi ed esclusi entro il 31 dicembre di ciascun anno;
  • l’Agenzia delle entrate, limitatamente alle ONLUS, procede nei termini sopra indicati alla pubblicazione sul proprio sito dell’elenco permanente delle ONLUS accreditate, degli elenchi delle ONLUS iscritte al contributo, e degli elenchi delle ONLUS ammesse ed escluse dal contributo per il 2022;
  • l’Agenzia delle entrate provvede, entro il settimo mese successivo a quello di scadenza del termine per la presentazione delle dichiarazioni dei redditi, alla pubblicazione sul proprio sito di tutti gli elenchi, distinti per categoria, degli enti ammessi ed esclusi dal beneficio, trasmessi dalle competenti amministrazioni, con l’indicazione delle scelte attribuite a ciascun ente e dei corrispondenti importi spettanti, nonché alla pubblicazione dell’elenco complessivo contenente gli enti ammessi al contributo con le scelte totali ricevute e gli importi complessivi spettanti per ciascun esercizio finanziario nelle differenti categorie, al fine di rendere noto il contributo spettante anche in forma aggregata.

Infine sul sito dell’Agenzia delle entrate è possibile consultare i modelli idonei e le istruzioni per fare tutto in modo corretto. Anche perché donare il 5 per mille alle ONLUS o alle associazioni dilettantistiche può permettere a molti di coltivare sport, sogni o semplicemente aiutare gli altri.

 

 

 

Informazioni su Francesca Cavaleri 513 Articoli
Nella vita sono una piccola imprenditrice nel settore immobiliare. Ho una laurea con specializzazione in Economia e direzione aziendale, ottenuta presso la facoltà di Catania con il massimo dei voti. Mi piace scrivere articoli online, per questo ho avviato da circa 4 anni vari progetti portati a termine con successo. Il saper comunicare credo che sia un'arma vincente. Amo la mia terra, il sole, il mare, la mia famiglia e gli animali. La vita è troppo breve pertanto cerco di viverla nel migliore dei modi.