Abbassare il costo della bolletta, una guida per le casalinghe

Abbassare il costo della bolletta di gas e luce è un proposito per molti italiani. Ecco una guida per le casalinghe che faranno così felici i mariti.

Abbassare il costo della bolletta, cominciamo dai led

Abbassare il costo della bolletta è davvero un obiettivo che deve essere raggiunto. Così ecco alcuni consigli per le casalinghe, che meglio di tutte sanno gestire la propria casa. Molti non fanno caso al consumo che possono dare i led che rimangono accesi degli elettrodomestici lasciati in stand-by. Un buon consiglio è quello di fare il giro di casa e spegnere, staccando dalla presa, tutti gli elettrodomestici che hanno led che rimangono accesi.

Ad esempio è il caso della tv, videogiochi elettronici, caffettiere che a volte restano accese tutte la notte senza motivo. Invece staccare questi led fa si che c’è un grosso risparmio proprio sulle spese dell’energia elettrica. Inoltre quando si scelgono degli elettrodomestici come lavatrici, lavastoviglie, friggitrice, macchina del caffè, meglio prenderli solo di ottima qualità energetica dalla A alla A+++.

Attenzione a finestre, persiane ed illuminazione

Un altro consiglio per le casalinghe è quello al mattino di aprire porte e finestre per permettere all’aria di cambiarsi. In inverno lasciare le persiane aperte, fa si che i raggi solari entrano in casa e quindi la riscaldano, senza raffreddare la casa. Al contrario in estate le persiane chiuse possono essere un valido alleato per contrastare le temperature più calde. Tenerle chiuse durante il giorno può evitare al caldo eccessivo di entrare. Invece nelle ore serali in estate è consigliabile mettere delle zanzariere alle finestre, permettendo l’aria di circolare e lasciando i condizionatori spenti.

Altra attenzione è quella dell’Illuminazione. Meglio scegliere delle lampadine a risparmio energetico, o a led, costano di più, ma il risparmio è garantito. E se si vive in una casa indipendente, ridurre le ore di accensione delle lampade esterne per risparmiare in bolletta.

Abbassare il costo della bolletta, il riciclo dell’acqua e la spesa

E poi ad esempio l’acqua usata per la cottura della pasta può essere riutilizzata evitando di riscaldarne altra. Ad esempio nella pulizia dei piatti, per preparare pane e pasta, per l’ammollo dei legumi o per il pediluvio. Infine l’acqua proveniente dal condizionatore può essere utilizzata per lavare la macchina e per rimboccare l’acqua del radiatore. L’acqua del condizionatore è migliore rispetto all’acqua potabile, visto che non possiede calcare ed evita di cagionare danni all’auto.

Altro metodo per risparmiare è quello di fare attenzione alla spesa. Meglio scegliere solo prodotti che realmente servono. Evitare sprechi e quantità troppo esose per i bisogni della famiglia. Prestare attenzione alle promozioni e sconti e cucinare in base ai prodotti in sconto. Potrebbe essere anche divertente perché spinge anche la fantasia a realizzare nuovi piatti. E poi se hanno anche una cottura veloce si risparmia in termini di costi di gas.

 

Informazioni su Francesca Cavaleri 719 Articoli
Nella vita sono una piccola imprenditrice nel settore immobiliare. Ho una laurea con specializzazione in Economia e direzione aziendale, ottenuta presso la facoltà di Catania con il massimo dei voti. Mi piace scrivere articoli online, per questo ho avviato da circa 4 anni vari progetti portati a termine con successo. Il saper comunicare credo che sia un'arma vincente. Amo la mia terra, il sole, il mare, la mia famiglia e gli animali. La vita è troppo breve pertanto cerco di viverla nel migliore dei modi.